Michael
La storia di Michael C’è Posta per te

C’è Posta per te, Michael dice ‘no’ a sua mamma: “Non riesco”
E’ la storia di una mamma, quella che va in scena per seconda a C’è Posta per te. Maria De Filippi racconta la storia di una madre che non riesce più a mettersi in contatto con il proprio figlio. Non riesce più a vederlo perché lui ha rotto tutti i ponti. Il motivo? Sostiene che lei l’abbia abbandonato. E’ tutto subito molto commovente. La donna presente in studio comincia subito a piangere. Suo figlio si chiama Michael ed è stato trovato dai postini di C’è Posta per te per invitarlo in trasmissione.

  • Per essere sempre aggiornato su notizie del genere —> clicca qui

C’è Posta per te, parla Michael

“Dammi la possibilità di ricominciare. Mi sono ritrovata senza soldi, la vita ci ha messo in queste condizioni. Togli la busta, questo muro non lo voglio più vedere tra di noi”: è così che comincia la mamma di Michael. Maria De Filippi gli chiede: “Perché sei arrabbiato?”.

La risposta è questa: “Avevo 11 anni quando se n’è andata. Prima che se ne andasse l’ho chiamata e le ho detto che poteva aiutarla mio padre pur di farla rimanere. Nessun figlio vorrebbe allontanarsi dalla mamma”. Poi, Michael continua: “E’ tornata un paio di volte per poi tornare ad andar via. Mi ha sempre detto che lei doveva restare lì. Io non avrei mai il coraggio di abbandonare mio figlio”.

LEGGI ANCHE —> Balotelli a C’è Posta per te compra un’auto per Pio e Amedeo

La mamma parla con Michael

“Non ti ho mai abbandonato”, “No, tu l’hai fatto”. “Sono cresciuto e adesso ho 19 anni, e sono cresciuto senza una madre” – continua Michael – “stavo solo anche perché mio padre doveva partire per andare a lavorare. Mi lasciava i soldi, e come lo faceva con me lo avrebbe fatto con te”. A quel punto, Maria chiede: “Scusa, chi ti faceva da mangiare?”. Michael risponde: “Lo facevo io. Purtroppo non sono andato a scuola. Ho avuto problemi con assistenti sociali e psicologi. Mi chiedevano ‘tua madre?’, ‘tutto a posto!’, rispondevo”.