Netflix, utenti in rivolta: introdotta una novità che non piace a tutti

Netflix, sullo schermo appare la scritta che dà una cattiva notizia: utenti dispiaciuti per questa novità

Netflix
Come funziona il Netflix della moda

Netflix ha deciso di cambiare strategia di vendita. Adesso, proprio nessuno riesce a farne a meno. La maggior parte degli italiani ha un abbonamento a cui ha già aderito da diversi mesi e magari anche l’applicazione sul cellulare. Così, visto che nessuno deve più aver modo di conoscere questo nuovo mondo di Netflix, l’azienda ha deciso di introdurre una novità che non farà piacere a chi ancora non ha sottoscritto l’abbonamento.

A partire dai prossimi giorni, infatti, Netflix negherà la possibilità ai nuovi abbonati di usufruire del servizio gratis per il primo mese. Coloro che vorranno sottoscrivere un abbonamento dovranno pagare sin da subito il prezzo che viene indicato dall’azienda. E cioé: 7,99 € per il servizio standard, 10,99 € per la visione in HD e da due dispositivi e 13,99 € per avere la possibilità di accedervi da 4 dispositivi.

  • Per ulteriori news su La Casa di Carta, i personaggi ed, in generale, tutte le anticipazioni delle serie più amate e più seguite –> clicca qui

Netflix: la novità non gradita per i nuovi abbonati

Gli utenti italiani hanno già fatto i conti con questa nuova realtà. Su Netflix non ci sarà più il mese di prova gratuito e per questo bisognerà pagare la somma prestabilita sin da subito. Da qualche giorno, come sicuramente in molti avranno notato, al momento della sottoscrizione del contratto appare la scritta: “Attualmente la prova gratuita non è disponibile nel tuo Paese”.

Potrebbe essere, questa, una nuova strategia di vendita. Oppure, più semplicemente, un’analisi di mercato volta a comprendere se gli utenti sanno che cosa è Netflix, che tipo di servizio eroga e di che qualità si tratta. Insomma, dopo mesi e mesi in cui hanno dato la possibilità della prova gratis, adesso è il momento di capire se hanno conquistato la fiducia degli utenti oppure no. Infatti, alcuni dirigenti dell’azienda hanno rilasciato alcune dichiarazioni sulla vicenda: “Stiamo testando la disponibilità e la durata di una prova gratuita per capire meglio come i consumatori valutano Netflix. Questi test tipicamente variano in termini di durata e paesi, e potrebbero non diventare permanenti”. Come era ipotizzabile, quindi, si tratta di test.