Chi è Julian Assange: età e carriera del fondatore di WikiLeaks

Chi è Julian Assange
Chi è Julian Assange: età e carriera del fondatore di WikiLeaks

Chi è Julian Assange, il fondatore di WikiLeaks arrestato a Londra: età e carriera del giornalista e attivista.
Julian Assange
è il fondatore di WikiLeaks, l’organizzazione internazionale (senza scopo di lucro) che riceve in modo anonimo documenti coperti da segreto (di Stato, militare, industriale o bancario) e li carica sul proprio sito web. Dopo aver vissuto sette anni nell’ambasciata dell’Ecuador per evitare l’estradizione in Svezia, stamattina, 11 aprile 2019, è stato arrestato a Londra. Il governo di Quito gli aveva revocato l’asilo politico: la polizia inglese ha deciso che ora dovrà comparire avanti la polizia di Westminster. Ma scopriamo meglio chi è Julian Assange.

Leggi anche: Cosa vedere Stasera in Tv, giovedì 11 aprile: tutti i film e i programmi in prima e seconda serata

Chi è Julian Assange: età e carriera del fondatore di WikiLeaks

Julian Assange è un giornalista, programmatore ed attivista australiano con cittadinanza in Equador. È famoso nel mondo per essere stato il fondatore di WikiLeaks, di cui ne era caporedattore. È nato a Townsville (nel Queensland) nel 1971: figlio di attori teatrali si è sempre definito un anarchico. A soli 16 anni sapeva scrivere programmi per Commodore 64: lasciò casa a 17 anni ed a 18 anni si sposò e diventò padre. Dopo poco arrivò la separazione con la moglie.

Negli anni ’80 entrò a far parte di un gruppo di hacker: nel ’91 venne scoperto ed un anno dopo gli furono rivolti 24 capi d’accusa per reati inerenti alla pirateria informatica. Fu condannato ma rilasciato in seguito per buona condotta e per aver pagato una grossa multa.

Potrebbe interessarti anche: Londra, attimi di paura: ritrovati 3 pacchi esplosivi sospetti | VIDEO

Nel 2007 promosse WikiLeaks e tre anni dopo furono pubblicati 251mila documenti statunitensi, molti considerati “segreti”. Nel 2010 fu accusato di stupro e molestie da parte delle sue ex amanti: fu arrestato il 7 dicembre 2010 e rimase in carcere per poco più di un mese. Nel 2011 l’Alta corte di Londra diede il via libera all’estradizione richiesta dalla Svezia: nel 2012 Assange si rifugiò presso l’ambasciata dell’Ecuador a Londra chiedendo asilo politico in quanto perseguitato: era accusato di spionaggio negli Stati Uniti. Nell’agosto il governo di Correa concesse lo stato di rifugiato politico ad Assange: l’attivista fu più volte candidato per il premio Nobel per la pace. Nel maggio 2017 la Svezia archiviò l’accusa di strupro ma Julian è rimasto nell’ambasciata ecuadoriana. Oggi, 11 aprile 2019, è stato arrestato dalle autorità inglesi e consegnato alla giustizia britannica dopo che il govedo ecuadoriano ha revocato il suo asilo politico.

Con l’arresto, Julian Assange rischia grosso: se l’Inghilterra lo estradasse negli USA, per lui ci sarebbe l’ergastolo.

Per scoprire altri dettagli su Julian Assange e per restare aggiornato su cosa gli accadrà–> CLICCA QUI