Cattedrale Notre Dame, “Sistema antincendio rudimentale”: uno studio italiano che venne ignorato

Cattedrale Notre Dame, “Sistema antincendio rudimentale”: uno studio italiano che venne ignorato.

Cattedrale Notre Dame, "Sistema antincendio rudimentale": uno studio italiano che venne ignorato
Cattedrale Notre Dame, “Sistema antincendio rudimentale”: uno studio italiano che venne ignorato

Ieri pomeriggio, lunedì 15 aprile, la storica Cattedrale di Notre Dame a Parigi è andata in fiamme, gran parte del tetto della struttura e rimasto distrutto e i danni sono davvero ingenti. Una tragedia enorme per la città di Parigi e per tutti i suoi cittadini che, nella cattedrale, hanno visto andare in fiamme un simbolo della città conosciuto in tutto il mondo. Una delle domande che risuona nella mente di molti è: come è stato possibile tutto questo? Si sarebbe potuto evitare questo disastro? A queste domande purtroppo non c’è una risposta sicura. Una cosa è certa però: circa tre anni fa un docente italiano di nome Paolo Vannucci, che insegnava Meccanica all’Università di Versailles, pubblicò uno studio scientifico in cui erano evidenziati tutti i rischi che stava correndo la Cattedrale di Notre Dame. Ebbene, ecco cosa è emerso da questo documento.

Per ulteriori news su cosa è successo alla Cattedrale di Notre Dame e per restare aggiornato sul restauro—> CLICCA QUI

Cattedrale di Note Dame: ecco cosa disse uno studio italiano sul sistema antincendio della struttura

Lo studioso ed esperto italiano aveva evidenziato che l’alta concentrazione di polveri sottili, accumulate nel tempo, avrebbe avuto un effetto deflagrante, dunque qualsiasi minima tensione elettrica potrebbe scatenare un grosso incendio. Oltre a ciò lo studio, compiuto tre anni fa, ha definito il sistema antincendio “rudimentale” e dunque inefficiente. A far emergere questa indiscrezione è un collega di Vannucci, ovvero Paolo Maria Mariano, professore anche lui di Meccanica all’Università di Firenze. Quest’ultimo ne ha parlato a Il Sole 24 Ore in questi termini: “Ai tempi lo studio, intitolato “Cathédrale durable”, è stato completamente ignorato dal Cnrs, il Consiglio nazionale di ricerca francese”. Secondo il professor Mariano, ciò che scrisse il suo collega appena tre anni fa è stato profetico. Dunque, subito dopo l’incendio, come riferito dal collega Mariano, il professor Vannucci ha scritto all’Eliseo per far sapere al presidente francese che i risultati dei suoi studi sono disponibili per essere consultati.