Fabio Fulco, Vieni da Me, la commozione in diretta per il ricordo dei nonni con cui è cresciuto.

fabio-fulco-vieni-da-me

Fabio Fulco, pseudonimo di Fabio Bifulco, attore italiano è l’ospite di oggi al gioco della cassettiera a Vieni da Me di Caterina Balivo. Tanti i momenti interessanti nell’intervista, ma sicuramente quello più commovente ha riguardato il racconto dei suoi nonni con cui è cresciuto.

Leggi anche: Vieni da Me, Fabio Fulco: “Ho un angelo, parlo e prego con lui”

Vieni da Me, Fabio Fulco racconta dei nonni

L’intervista a Vieni da Me con Fabio Fulco comincia con un cassetto al cui interno c’è della legna e un paio di calzini rossi: “La legna e i calzini rossi mi riportano ai miei nonni e alla mia infanzia. Io sono cresciuto con loro, i miei genitori lavoravano tanto, c’erano poco, mentre i miei nonni contadini erano più presenti. Appena finita scuola correvo da loro e giocavo in campagna. Sono un po’ malinconico perché sono sempre stati i miei riferimenti, nonno Angelo e nonna Lena, erano due persone per bene, si sono amati fino all’ultimo tanto che sono praticamente morti insieme. I calzini rossi sono legati al fatto che mio nonno tutte le sere davanti al camino ci raccontava una storia di un uomo con i calzini rossi, un sensale, che aveva fatto conoscere lui e sua moglie. Questi calzini li terrei, li porterò al cimitero e li metterò accanto alla tomba dei nonni.

Vieni da Me, Fabio Fulco da studente di medicina a modello e attore

Il racconto prosegue parlando della sua storia e dei suoi fratelli: “In famiglia siamo in tre fratelli, siamo molto diversi, ma siamo cresciuti insieme nonostante tre anni di differenza l’uno dall’altro. Sono anche i miei migliori amici. Mio fratello è medico, quello più grande, ma anche io ho studiato medicina per cinque anni! Quando avevo deciso di iscrivermi avevano appena messo il numero chiuso e non so come sono passato! Io volevo fare il medico, avevo questa passione visto che papà era medico. Poi però mi sono trasferito a Roma mentre studiavo, mi sono innamorato della città e pensavo di trasferirmi per continuare a studiare. Invece ho iniziato a fare il modello e poi ho lavorato come attore”.

Per essere sempre aggiornati in tempo reale su Vieni da Me, allora CLICCA QUI