Psicologia di coppia: come capire quand’è il momento di iniziare una terapia

psicologia di coppia terapia
Psicologia di coppia: come capire quando è necessario iniziare una terapia per migliorare la vita di coppia

Psicologia di coppia: come capire quando è necessario iniziare una terapia per migliorare la vita di coppia.

Nella coppia molto spesso possono esserci delle incomprensioni e delle tensioni. A volte sono delle piccole parentesi che si risolvono facilmente, altre volte le difficoltà che colpiscono la coppia possono essere davvero difficili da superare e in quel caso è necessario ricorrere alla terapia. Di seguito scopriremo come capire quando è il momento giusto per iniziare una terapia.

Forse ti interessa leggere anche: William e Kate anniversario di matrimonio: otto anni d’amore tra i duchi di Cambridge

Terapia di coppia: come capire il momento giusto

A volte nella vita di coppia si presentano degli ostacoli e delle difficoltà troppo difficili da superare da soli. Spesso il dialogo non basta e non si riesce a trovare con la proprio metà il punto d’incontro adatto per poter risolvere tutti i problemi. In questo caso può essere necessario rivolgersi a uno specialista e affrontare insieme un personale percorso di terapia di coppia per poter salvare la propria relazione. Ma come si fa a capire quando è il momento giusto per andare in terapia? La risposta è molto semplice. Ci sono, infatti, dei campanelli di allarme, dei segnali che fanno chiaramente capire la necessità di una terapia. Ecco quali sono:

Forse ti interessa leggere anche: Elettra Lamborghini si tatua in diretta: gesto d’amore per un ragazzo speciale

Problemi di coppia: i segnali

Spesso tutto quello che serve è riuscire a capire in anticipo quei segnali che stanno a indicare che nella coppia qualcosa non è più come prima. Riuscire a percepire questi segnali in tempo e usufruire della terapia di coppia può essere davvero utile per salvare una relazione. Ecco i segnali da tenere sotto controllo:

  • Essere sempre sulla difensiva: Quando si condivide la propria vita con un’altra persona è necessario sentirsi a proprio agio. Quando, dopo incomprensioni e scontri, s’inizia ad assumere un atteggiamento di difesa nei confronti del partner, qualcosa si è rotto o rischia di rompersi. Stare sulla difensiva e cercare costantemente di giustificarsi o discolparsi, anche per colpe che non si hanno, può essere molto pericoloso sul piano della fiducia e della comunicazione e alla lunga può portare alla rottura della coppia.
  • Criticare il partner: È stato dimostrato che quando una coppia inizia a farsi delle critiche anche su questioni banali, la relazione si sta avviando alla rottura. Proprio in questa fase, infatti, il partner comincia a focalizzarsi sui difetti dell’altro e sull’essere diversi, facendo passare in secondo piano tutte quelle cose in comune o che semplicemente si amava condividere.
  • Disprezzo: Come abbiamo già detto, spesso la coppia si trova a dover affrontare situazioni molto spiacevoli. In questi casi, però, bisogna sempre ricordare di stare uniti e affrontare al meglio le difficoltà. Quando, invece, i partner iniziano a non fare squadra, ma anzi a essere l’uno contro l’altro con insulti, provocazioni e manifestazioni di disprezzo la relazione rischia grosso.

Ma niente paura, se la coppia percepisce questi fastidiosi ‘sintomi’ può ancora tentare di salvare il rapporto. Questo avviene rivolgendosi a un terapista specializzato che può introdurre i partner in un percorso di ricostruzione della relazione.

Per rimanere sempre aggiornato sulle curiosità e su tutte le altre notizie, CLICCA QUI

Scarica l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore