Vieni da Me, Alessandro Cecchi Paone: “Sono gay, ho avuto paura di non rialzarmi”

Alessandro Cecchi Paone, Vieni da Me: la sua omosessualità e il rapporto con l’ex moglie.

alessandro-cecchi-paone-vieni-da-me

Alessandro Cecchi Paone è il secondo ospite di Vieni da Me, il salotto di Caterina Balivo e si presta alle domande al buio. Si comincia subito con un suo difetto: “Prendo tutto troppo sul serio, che è un vantaggio sul lavoro e umanamente sa che non tradisco e dico la verità. Questo però mi rende la vita faticosa e alcune cose non devono essere prese sul serio”.

Leggi anche: Vieni da Me, Angelo Russo: “Vivevo con i nomadi, non avevo soldi”

Alessandro Cecchi Paone: “Ho detto di essere gay e il pubblico mi ha apprezzato”

Una delle domande al buio di Vieni da Me a Alessandro Cecchi Paone riguarda una gelosia su Alberto Angela: “Ma perché dovrei? Sono invidioso che abbia ancora un ultimo baluardo in prima serata di divulgazione. Credo che le persone a casa ne vorrebbero anche di più quindi teniamocelo stretto”. Un’altra domanda è: Rivelare la tua omosessualità ha rovinato la tua carriera? No, anzi c’è stata una saldatura ulteriore del pubblico nei miei confronti. Ho detto la verità su una cosa che molti nascondono e questa cosa è piaciuta anche a chi poteva essere minaccioso. Pochi giorni dopo il coming out sono andato a fare benzina e il ragazzo che lavorava lì mi ha detto “Tu sei gay io sono etero, ma hai avuto più palle di me”, ho avuto coraggio è vero”. Altra domanda importante è se c’è stato un momento in cui hapensato di non rialzarmi: “Sì, quando ho detto a mia moglie della mia omosessualità, lei non si è nè arrabbiata nè niente, ma cambiava tutto. Ci siamo separati, per un anno non ci siamo visti, ma ora siamo amici. Quando però ci siamo lasciati ho pensato che se non fossi riuscito ad avere lei accanto a me in futuro non ce l’avrei fatta. Ora però siamo ancora più vicini”.

Per ulteriori curiosità su Vieni da Me —> CLICCA QUI