Marco Carta arrestato a Milano per furto e processato per direttissima: ecco la decisione del giudice

Marco Carta è stato arrestato ieri sera a Milano con l’accusa di furto aggravato: processato per direttissima, ecco l’incredibile decisione del giudice.

Marco Carta processato
Marco Carta arrestato per furto e processato per direttissima: ecco la decisione del giudice

Il cantante Marco Carta è stato arrestato ieri sera all’uscita della Rinascente di Milano per aver rubato 6 magliette del valore totale di 1200 euro. Fermato da un addetto della sicurezza mentre era in compagnia di una donna di 53 anni, l’ex volto di Amici è stato consegnato alle forze dell’ordine con l’accusa di furto aggravato perché avrebbe tolto l’antitaccheggio alle magliette, lasciando però le placchette flessibili che hanno fatto suonare l’allarme di sicurezza. Questa la prima ricostruzione dei fatti: la decisione del giudice dopo il processo per direttissima però ha spiazzato tutti.

Marco Carta processato per direttissima, la decisione del giudice

Marco Carta è stato arrestato ieri sera a Milano con l’accusa di furto aggravato. Dopo aver trascorso la notte agli arresti domiciliari insieme alla donna che era con lui alla Rinascente, in queste ore il cantante ha subito un processo per direttissima. Ma qual è stata la decisione del giudice? Marco Carta è stato completamente assolto da tutti i capi d’accusa perché totalmente estraneo ai fatti. L’avvocato del cantante ha fatto sapere che il giudice non ha confermato la misura cautelare per il suo assistito: “Il fatto è attribuibile ad altri soggetti – ha spiegato il legale – è stato acclarato dal giudice. Marco è una bravissima persona”.

Leggi anche — > Marco Carta, la confessione a Vieni da Me: “Ho rischiato di morire”

Solo una brutta avventura, dunque, per il cantante ex vincitore di Amici. La notizia del suo arresto aveva sconvolto tutto il mondo dello spettacolo ed era diventata subito virale: “Non ho rubato io e non mi va di dire chi lo ha fatto”, avrebbe detto il cantante ai giornalisti presenti in tribunale. “Sono felice ma allo stesso tempo un po’ scosso”, ha dichiarato Carta, che ora dovrà solo fare passare del tempo in attesi che questa storia diventi solo un lontano ricordo.

Per rimanere sempre aggiornato su tutte le news e le curiosità sui tuoi personaggi preferiti, CLICCA QUI