X Factor, morte del rapper Cranio Randagio: si riaprono le indagini

Cranio Randagio, la morte del rapper di X Factor si riapre: indagini in corso sulla dose letale di droga che lo ha ucciso.

indagini morte cranio randagio
Morte Cranio Randagio, il rapper di X Factor: si riaprono le indagini

È notizia di diversi anni fa orma: il rapper Cranio Randagio che aveva partecipato ad X Factor, era morto per droga e il caso sembrava chiuso. E invece non è così. La morte del cantante è avvenuta dopo una festa alla Balduina e Roma e undici ragazzi e una ragazza sono stati sentiti dai giudici e dagli avvocati per cercare di far chiarezza poiché nel sangue di Vittorio Bos Andrei, Cranio Randagio, sono state trovate tracce di mdma, morfina, crack, ketamina e codeina. Un mix che gli è costato la vita e che solo a pronunciarlo fa venire i brividi.

Morte Cranio Randagio: cosa era successo e indagini

Sono passati tre anni dalla morte di Cranio Randagio a soli 22 anni e ora l’inchiesta sembra prendere nuova vita partendo proprio dalle droghe assunte dal ragazzo, specialmente dal crack. La procura sta cercando di capire quando è stata assunta da Cranio Randagio e l’approfondimento tossicologico sembra più che mai necessario.

Indagini sulla morte di Cranio Randagio: si riaprono le indagini

A oggi sono tre gli indagati, tutti legati alla fornitura di sostanze e, tra loro, si cerca il fornitore della cosiddetta dose letale. Le posizioni dei tre ragazzi però restano sospese. Bisogna infatti aspettare di capire se il crack, su cui sta indagando la procura, era stata assunta nei giorni precedenti o quella stessa sera e, proprio questo particolare, potrebbe fare la differenza. Anche perché a oggi, dalle intercettazioni e dalle indagini è emerso molto poco, soltanto qualche frase che va interpretata in un contesto di chat con gli amici in cui uno degli indagati nell’elenco di cose da portare dichiara “Io porto il crack”. Tutti però sostengono di non aver visto nessuna droga del genere, solo alcol e marijuana. L’avvocato della famiglia di Cranio Randagio sostiene che vi siano abbastanza elementi per un processo, ma il rischio è che il mistero su quella notte resti tale.

Per ulteriori curiosità su X Factor 2019, i giudici e la data di inizio —>CLICCA QUI