Morgan sfrattato dalla sua casa: il duro sfogo e l’accusa contro i suoi colleghi VIDEO

Morgan sfrattato dalla sua casa: il duro sfogo e l’accusa contro i suoi colleghi.

Il giorno è arrivato: Marco Castoldi, noto a tutti con il suo nome d’arte Morgan, ha dovuto lasciare la sua abitazione di Monza, che si trova in via Adamello. Il cantante è stato sfrattato dalla sua casa in cui abitava da 18 anni: già c’era stato un rinvio dello sfratto di 10 giorni per motivi di salute del cantante. Oggi, 25 giugno 2019, non ha potuto più fare nulla per non permettere tutto questo. Come ha reagito il famoso cantante e giudice dei talent show più seguiti d’Italia? Ecco le sue parole.

Leggi anche:

Morgan sfrattato dalla sua casa: il duro sfogo e l’accusa contro i suoi colleghi

Marco Castoldi, in arte Morgan, ci ha messo circa un’ora per lasciare la sua abitazione in cui viveva da 18 anni: è stato un momento molto duro per il cantante che, durante lo sfratto, ha suonato e cantato “In my life” dei The Beatles. È arrivato poi l’ufficiale giudiziario con degli agenti ed ha dovuto abbandonare la sua cara casa. Il pignoramento è arrivato in seguito al mancato pagamento degli alimenti per le figlie avute con le sue ex mogli e di Equitalia.

Al momento dello sfratto ha svelato ai giornalisti presenti che i suoi colleghi non l’hanno aiutato: “Vasco, Jovanotti, Ligabue pensano solo a fare i dischi, come se al mondo importasse. Non mi aspetto nulla da loro”. Ha poi spiegato di aver passato la notte a comporre musica: una delle due canzoni scritte si intitola “Casa“.

Per essere sempre aggiornato su tutto ciò che accade nel mondo dello spettacolo e per non perderti nessun aggiornamento, news e indiscrezione sui VIP e i personaggi del momento più seguiti della TV e dei social, clicca qui!