Emma Marrone difende il capitano Carola della Sea Watch: critiche e insulti per la cantante

Emma Marrone difende il capitano Carola Rackete della Sea Watch: pioggia di critiche e insulti per lei, che ha deciso di schierarsi contro gli insulti ‘sessisti’ ricevuti dalla comandante.

Un episodio davvero spiacevole quello avvenuto ad Emma Marrone nelle ultime ore. La cantante salentina, ex vincitrice di Amici di Maria De Filippi, ha deciso di esprimere, attraverso i suoi social, il suo parere sulla vicenda della Sea Watch. Nello specifico Emma ha voluto difendere la comandante della nave Carola Rackete dagli insulti ricevuti in questi giorni. Ma il post che ha pubblicato su Instagram è stato preso d’assalto in poco tempo. E, tra i commenti, sono spuntate numerosissime critiche per la cantante salentina. Diamo un’occhiata.

Potrebbe interessarti:

 

Emma Marrone difende Carola Rackete, ma arrivano le critiche: “Pensa a cantare”

Sulla complicata vicenda dalle sbarco dei migranti della Sea Watch, ha voluto dire la sua anche Emma Marrone. L’ha fatto a modo suo, attraverso un video su Instagram, in cui ha espresso tutta la sua indignazione nei confronti degli insulti rivolti a Carola Rackete. “Il fallimento totale dell’umanità”, è il commento della Marrone. Ecco il post:

Parole molto dure quelle della cantante, che si è mostrata davvero indignata davanti agli insulti che un gruppetto di ragazzi ha rivolto alla capitana, una volta che la nave è sbarcata a Lampedusa. Ma quello che è successo sul profilo della Marrone non è passato inosservato. Nonostante le sue buone intenzioni, tantissimi utenti hanno criticato Emma, trovando ingiusto il modo in cui si rivolge a chi non la pensa come lei. Insomma, un clima da vero e proprio dibattito politico. Questo è uno dei tanti commenti in disaccordo con le idee di Emma, che ha anche risposto:

Questo è solo uno dei tanti utenti che si sono ‘scagliati’ contro Emma e il suo post. C’è chi le ha detto ‘Pensa a cantare, che a governare ci pensano gli altri’, chi ancora si è schierata contro la comandante Carola, colpevole di aver infranto le leggi italiane. Insomma, un vero e proprio putiferio. Che non ha scalfito però Emma, che come sempre dimostra il suo gran carattere e personalità.

  • Per tutte le ultime news sulla vicenda della Sea Watch: CLICCA QUI