Chernobyl, serie sul disastro: liquidatore si uccide dopo aver visto le puntate

Tragedia di Chernobyl, liquidatore si uccide dopo aver visto la serie tv della HBO

liquidatore suicida chernobyl
Chernboyl, sucida dopo aver visto la serie

Si fanno serie tv su un po’ di tutto ultimamente. Ci sono nuovi  telefilm che affrontano casi di sportivi famosi, altri che guardano al mondo del crime e dell’horror, altri ancora che raccontano fatti di cronaca. Proprio come fa Chernobyl, una serie della HBO basata sui fatti realmente accaduti che guardando al disastro più tremendo e sconvolgente della storia moderna. Una serie tv pesante, che non si guarda con la stessa leggerezza di Stranger Things, sicuramente e chi ha vissuto quella tragedia e ha deciso di approcciarsi alle puntate nuova serie tv Chernobyl della HBO sicuramente sta vivendo momenti pesantissimi. Proprio come loro, i liquidatori.

Chernobyl, tragedia: serie tv, puntate e cosa sapere sui liquidatori

Dopo il disastro di Chernobyl si creò questa figura che, credendo alla promessa di un lauto compenso in denaro e svariate agevolazioni come viaggiare sui mezzi pubblici gratis, ricevere sempre assistenza medica e pensionamento, accettarono il duro compito di intervenire sul posto per cercare di limitare la diffusione delle radiazioni. Si trattava di lavoratori che dal 1986 fino al 1990 avevano il compito di decontaminare l’edificio costruendo anche un “sarcofago” per chiudere il reattore. Le dosi di radiazioni subite furono altissime, ma non quanto quelle assorbite dai soccorritori che si catapultarono a Chernobyl dopo poco dall’esplosione per cercare di aiutare chi era lì sapendo di andare incontro a morte certa. Le ricompense promesse ai liquidatori vennero mantenute solo in parte e da allora a oggi sono molti i casi di depressione da parte di coloro che avevano sperato sacrificando la loro salute di dare un futuro migliore alla propria salute.

Liquidatore suicida dopo aver visto Chernobyl

Nagashibay Zhusupov era uno di loro, uno dei liquidatori che è stato in parte preso in giro e guardando proprio le puntate di Chernobyl, la serie tv, si sarebbe tolto la vita. Pare che l’uomo non abbia retto nel vedere la tragedia e la storia della sua umiliazione. Del resto la vita di Nagashibay Zhusupov non era facile. Come racconta Satov, presidente dell’associazione dei liquidatori, l’uomo aveva dovuto combattere per anni per avere una casa e non ce l’ha mai fatta, nonostante le promesse del governo all’epoca di Chernobyl.

Per tutte le anticipazioni, le news e le indiscrezioni sui vostri programmi preferiti CLICCA QUI