Strage in Giappone, uomo provoca incendio in uno studio di produzione di manga

Strage in Giappone, incendio in uno studio di produzione di manga: un uomo ha provocato un incendio causando la morte di più di 30 persone.

Strage in Giappone nello studio di produzione di manga Kyoto Animation. L’edificio è noto per la produzione di anime e manga di grande successo.
Un uomo ha appiccato il fuoco provocando un gravissimo incendio che ha causato la morte di 33 persone. Ma il bilancio finale potrebbe aumentare.
Decine di persone sono state ricoverate in ospedale dopo essere rimaste intossicate o ustionate nell’incendio. Secondo i vigili del fuoco nell’edificio ci sarebbero state più di 70 persone al momento dell’incendio. Molte di loro hanno fatto in tempo a fuggire all’esterno.

Potrebbe interessarti anche:

Strage in Giappone, uomo provoca incendio in uno studio di produzione di manga

Un uomo di 41 anni ha confessato di essere l’artefice di questa strage. Pare che abbia sparso benzina negli uffici dell’edificio.
Testimoni hanno raccontato che l’uomo, che è stato arrestato ed è bloccato in ospedale in attesa di essere interrogato e che nel compiere la strage avrebbe urlato ‘Morite’, “L’avete rubato’. Si lamentava che qualcosa di suo gli era stato rubato dalla stessa azienda.
Inoltre, il presidente di Kyoto Animation, Hideaki Hatta, ha dichiarato anche che di recente i dipendenti avevano ricevuto minacce.
Le riprese della NHK mostrano anche coltelli ritrovati nell’edificio, anche se non è chiaro se appartengano al carnefice.
Indubbiamente, si tratta del peggior omicidio di massa avvenuto in Giappone in quasi vent’anni.

  • Per essere sempre aggiornato su tutto ciò che accade nel mondo  e per non perderti nessun aggiornamento, news e indicrezione, clicca qui!