Meteo prossima settimana: dal 22 al 28 luglio bolla Africana, temperature sopra la media

Meteo prossima settimana: dal 22 al 28 luglio in Italia è prevista una bolla Africana. Le temperature saliranno sopra la media stagionale.

Meteo prossima settimana dal 22 al 28 luglio
Caldo torrido ed afa saranno protagonisti della prossima settimana: una bolla africana sta per invadere l’Italia e mezza Europa

Sembrava che negli ultimi giorni il caldo torrido stesse diminuendo promettendo delle temperature medie stagionali: per la prossima settimana non ci sono buone notizie. Un forte calore colpirà mezza Europa già da domenica 21 luglio: nel corso della settimana e fino ai primi giorni di agosto assisteremo ad un estensione di una bolla africana. Caldo torrido ed afa non lascerà vita facile agli italiani che dovranno vedersela con temperature sopra la media: non temete però, per gli inizi di Agosto tutto dovrebbe ritornare stabile. Vediamo gli effetti in Italia ed i dettagli sul meteo della prossima settimana.

Meteo prossima settimana: bolla Africana, temperature saliranno sopra la media

Un anticiclone africano invaderà l’Europa arrivando quasi alla Scandinavia: è questo quanto si apprende da Meteo.it. Già da domenica 21 luglio inizierà un periodo di caldo torrido che si protrarrà fino ai primi giorni di agosto. Tra lunedì 22 e martedì 23 l’Italia toccherà punte di 40 gradi soprattutto in Sardegna.

Quest’aria rovente proveniente dal deserto del Sahara attraverserà il Mediterraneo portando con sé una dose di umidità che darà vita ad una vera e propria afa. Questo renderà il caldo davvero insopportabile. Da martedì 23 città del Nord e del Sud avranno temperature oltre i 30 grandi, 34 nell’entroterra e 40 in Sardegna, Sicilia e Puglia. In nessun posto d’Italia si potrà dire che non fa caldo.

Il portale del Meteo annuncia che probabilmente sarà questa l’ultima fiammata per l’Italia: il mese di Agosto dovrebbe regalare, secondo la storia, temperature più miti.

  • Per restare aggiornato e conoscere le previsioni meteo In Italia per le prossime settimane CLICCA QUI