Gianni Sperti attacca Serpa: spunta una ‘strana’ foto di Mario risalente a 18 anni fa

Gianni Sperti attacca Serpa: nelle sue Instagram Stories mostra una ‘strana’ foto di Mario risalente a 18 anni fa. Scopriamo cosa è successo.

gianni sperti mario serpa foto
Gianni Sperti ancora contro Mario Serpa: spunta una foto di 18 anni fa. (Fonte: Instagram)

La lite social più accesa dell’estate non sembra avere fine. Nonostante l’apparente tregua, i protagonisti di Uomini e Donne continuano a punzecchiarsi l’uno con l’altro. Dopo lo sfogo di Raffaella Mennoia e la risposta di Mario Serpa, è Gianni Sperti a prendere nuovamente la parola. Anche se di parole, Gianni, non ne proferisce. L’opinionista si limita a postare una foto nelle sua Instagram Stories. Si tratta di uno screen di un articolo che riguarda proprio Mario Serpa. Scopriamo cosa è successo.

Potrebbe interessarti anche:

Gianni Sperti mostra una foto di Mario Serpa in compagnia di Lele Mora

Gianni Sperti attacca nuovamente Mario Serpa. È stato proprio quest’ultimo a dare il via allo scontro social dell’estate. Nel mirino dell’ex corteggiatore c’è in primis Raffaella Mennoia, autrice del programma. Ma non sono mancate frecciatine per Gianni, accusato di essere ‘complice’ di alcuni meccanismi del programma. Dopo giorni di silenzio, ecco che proprio Gianni torna ad attaccare Serpa. E lo fa in un modo decisamente particolare. Una foto di un articolo in cui si vede Mario in compagnia di Lele Mora. Diamo un’occhiata:

Un articolo che riguarda un video risalente a 18 anni fa, quello postato da Gianni nelle sue Instagram Stories. Probabilmente, Sperti vuole alludere alla voglia di Mario di diventare famoso, dato che Lele Mora era all’epoca uno degli agenti dei vip più importante. Una frecciatina tutt’altro che velata, che l’opinionista ha lanciato attraverso i social. Difficile pensare che Mario non risponderà. Non ci resta che attendere il prossimo botta e risposta. Preparate i pop-corn!

  • Per tutte le ultime news sulla lite social fra i protagonisti di Uomini e Donne CLICCA QUI