Beppe Convertini, Vieni da Me: “Mio padre mi è morto davanti agli occhi”

Vieni da Me, Beppe Convertini, il conduttore di Linea Verde Estate, si racconta da Caterina Balivo al gioco della cassettiera.

beppe-convertini-vieni-da-me

Beppe Convertini è l’ospite di oggi a Vieni da Me. In questa prima puntata della settimana, Caterina Balivo chiama a giocare con lei alla cassettiera il famoso attore e conduttore televisivo di Linea Verde Estate che proprio oggi, 16 settembre 2019, si racconterà. Beppe inizia subito a fare un bellissimo ringraziamento al pubblico della RAI e spiega che ogni volta, prima di iniziare le puntate, si faceva il segno della Croce, perché gli dava carica: “È un segno importante, ci dava grande energia”.

Vieni da Me, Beppe Convertini: la morte del padre

Nella cassettiera di Vieni da Me troviamo subito un ferro da stiro e un papillon che Convertini spiega aver usato quando lavorava dopo la scuola. “Facevo un po’ il garzone in un azienda di sartoria di un amico di famiglia e ho anche fatto il cameriere, ecco perché il papillon”. Beppe spiega poi che si lavorava per ottenere dei soldi e comprarsi i libri e quindi bisogna ringraziare oggi i genitori che fanno così tanto per i figli. La carriera di Convertini poi scivola nel mondo della moda e fa il modello girando il pianeta e inizia ad ottenere uno stipendio un po’ più alto: “Io ho iniziato per gioco, non pensavo di fare il modello, ma visto che dovevo mantenermi e mantenere la famiglia, quello mi ha aiutato a mettere qualcosa da parte”. Il padre di Convertini è morto quando lui era ancora giovane, aveva solo 17 anni e così Beppe ha iniziato a lavorare. Ricordando il padre, morto in sei mesi per una brutta malattia, dice: “Papà era camionista e quando tornava a casa cenavamo insieme e ci raccontavamo. È stato un padre duro, severo, ma sorridente. Voleva che tornassimo a casa sempre per cenare, voleva che studiassi, ma il mio destino per lui era segnato e dovevo fare il camionista. Non volevo quindi ho studiato tantissimo. Non mi ha mai dimostrato grande gioia, ma credo fosse fiero di me. È il mio angelo custode”. Beppe spiega di aver visto morire il padre davanti ai suoi occhi: “Ha chiuso gli occhi davanti a noi tutti, l’ho visto spirare”.

Per ulteriori news su Vieni da Me, CLICCA QUI