Dieta vegana in gravidanza, parola agli esperti: ‘Può far male al nascituro’, ecco come integrarla

Dieta vegana durante la gravidanza: secondo gli esperti può far male al nascituro, ecco i consigli su come integrarla al meglio. 

Dieta vegana gravidanza danni
Dieta vegana in gravidanza: gli esperti dicono che può creare danni al nascituro, ecco i consigli 

La dieta vegana è un tipo di regime alimentare sempre più diffuso nella nostra società, che consiste nella scelta di eliminare tutte le proteine di derivazione animale dalla propria alimentazione. Molti sono anche i genitori che scelgono di educare i propri figli a questo regime sin dai primi anni di vita, e molte anche le future mamme che fin dalla gravidanza decidono di mangiare secondo i principi della dieta vegana. Stando agli ultimi studi degli esperti dell’Associazione italiana di Dietetica e Nutrizione Clinica, però, questa scelta potrebbe però essere pericolosa, perché potrebbe creare danni al nascituro, così come sarebbe sbagliato allevare i bambini con un regime alimentare vegano, se non con delle importanti integrazioni: ecco i consigli degli esperti.

Potrebbe interessarti anche:

Dieta Vegana in gravidanza e nei primi anni di vita: i consigli degli esperti su come integrarla

Secondo gli esperti dell‘Associazione Italiana di Dietetica e Nutrizione Clinica, fare una dieta vegana durante il periodo della gravidanza può provocare danni neurologici al nascituro: “E’ importante che le future mamme conoscano i rischi ai quali espongono la propria salute e quella del feto’, ha dichiarato Giuseppe Malfi, presidente dell’Associazione, aggiungendo che la dieta vegana è sconsigliabile anche durante l’allattamento e lo svezzamento e durante l’età pediatrica del bambino, perché può provocare gravi anemie e carenze importanti dal punto di vista della vitamina B12, vitamina D e calcio, soprattutto negli anni della crescita, durante i quali i bambini hanno precise esigenze nutrizionali.

E’ assolutamente necessario, secondo gli esperti, integrare un regime alimentare vegano con tutti i nutrienti sopra elencati, monitorando e tenendo sempre sotto controllo lo stato di salute dei diretti interessati, che siano essi adulti o bambini. E’ importante dunque, secondo Malfi, che le famiglie che decidono di seguire regimi alimentari ‘particolari’ vengano adeguatamente seguite dal proprio medico per evitare che ci siano delle carenze nutrizionali.

Per rimanere aggiornato sulle notizie di attualità, gossip e tv, CLICCA QUI