È amore o dipendenza affettiva? Come riconoscerla

Cos’è la dipendenza affettiva: come riconoscerla e cosa sapere su questa patologia delle New Addiction.

cos'è la dipendenza affettiva
Foto di Caio Resende da Pexels

Se state vivendo una storia d’amore che sembra giusta solo a voi, mentre amici e parenti non fanno altro che dirvi che state sbagliando qualcosa, forse è il momento di porsi delle domande. Si tratta di amore vero il vostro o siete vittime di dipendenza affettiva? Cos’è? Come riconoscerla e come uscirne?

Cos’è la dipendenza affettiva?

Premettendo che non siamo psicologi e che quindi possiamo solo darvi qualche indicazione a livello generale, sappiate che da qualche anno ormai la dipendenza affettiva è stata riconosciuta come reale problema psicologico e mentale nelle persone. Se negli USA si fanno ricerche di questo tipo da circa 30 anni, in Italia siamo ancora un po’ indietro (anche se abbiamo scoperto che fare l’amore fa bene alle difese immunitarie). La dipendenza affettiva rientra nelle New Addictions, ossia le nuove dipendenze che comprendono quei legami morbosi con tutto quello che non ha componenti chimici. Niente droghe o alcool, ma dipendenze da comportamenti o attività particolari. Può capitare quindi che questi attaccamenti rovinino la vita di chi ne è vittima e la dipendenza affettiva è una relazione in cui i partner non sono sullo stesso livello, ma uno dei due dona sempre più amore di quanto non ne riceva. Questo fa sì che chi è propenso a dare amore, riceva qui rari gesti d’affetto del partner o il rapporto intimo come un qualcosa di importantissimo e crei una sorta di dipendenza da quei rari momenti. Arrivando anche a considerare quella storia d’amore come unica ragione di vita.

Test Dipendenza Affettiva: i sintomi da controllare

Quali sono i segnali per capire se siete vittime di dipendenza affettiva? Ovviamente variano da persona a persona, ma in linea generale potreste notare:

  • Felicità estrema solo quando siete con il partner, non riuscite a provarla in altri contesti.
  • Volete stare con il vostro partner e basta, dedicando a lui la maggior parte del tempo a disposizione.
  • Se il partner si assenta, vi sentite male

Dipendenza affettiva, soluzioni?

Perché succede? Difficile a dirsi. Spesso capita che la dipendenza affettiva abbia origini “antiche”, da ricercare nella storia familiare. Magari non ci si è sentiti adeguati da piccoli e questo senso di inadeguatezza fa sì che anche da adulti quando si ricevono attenzioni si pensi sempre di non meritarle. Quindi si vanno a cercare relazioni difficili e complicate per ricreare quella condizioni di spasmodica ricerca di affetto e attenzioni che diventa l’unico modo di sapere amare. Le soluzioni alla dipendenza affettiva esistono. Basta intraprendere un percorso con uno psicologo che possa aiutarvi a dipanare i fili di questa matassa emotiva e cercare di farvi capire come funziona un rapporto “sano”.