Il ricordo di Marco Simoncelli: l’ultimo messaggio prima dell’incidente

Il ricordo di Marco Simoncelli, il Sic, a 8 anni dalla sua tragica scomparsa: l’ultimo messaggio video.

ricordo-marco-simoncelli-ultimo-messaggio
(Photo by Mirco Lazzari gp/Getty Images)

Otto anni fa ci lasciava un grande motociclista, un ragazzo giovanissimo che oggi avrebbe avuto 32 anni. Marco Simoncelli è tragicamente scomparso a Sepang il 23 ottobre 2011 e a 8 anni dalla sua scomparsa i ricordi per il pilota sono svariati. Pochi giorni prima dell’incidente il Sic, infatti, aveva lasciato un video messaggio come faceva sempre, per salutare i fan e raccontare a tutti come si sentiva. Oggi quelle parole fanno ancora molto male.

L’ultimo messaggio video di Simoncelli prima dell’incidente

Marco Simoncelli, classe 1987, si è spento sulla pista del Gran Premio della Malesia, sul circuito di Sepang. Pochi giorni prima il Sic aveva lasciato un video messaggio per salutare i fan: “Ciao a tutti sono arrivato a Kuala Lumpur siamo nell’albergo. Mi sto riposando visto che venerdì si inizierà a provare. Ho molta voglia di scendere in pista perché dopo la gara in Australia voglio tornare sulla moto. Qua in Malesia nei test sono andato forte quindi credo si faccia bene. Spero di salire sul gradino centrale del podio questa volta”.

L’incidente mortale per Marco Simoncelli

Quelle parole oggi fanno ancora molto male ai fan, ma anche alla famiglia che proprio il 23 ottobre ha visto Simoncelli perdere il controllo della moto  Honda alla curva numero 11 e, cercando di rimanere in sella ha sterzato, ma è stato investito dai piloti che erano dietro di lui, Valentino Rossi e Colin Edwards. I due non hanno potuto evitarlo e l’impatto è stato fortissimo. Il caso è persino volato via e proprio i traumi riportati al collo, torace e testa sono stati fatali. Il funerale è stato celebrato pochi giorni dopo, il 27 ottobre 2011.

Il ricordo di Marco Simoncelli a 8 anni dalla scomparsa

Oggi il ricordo di Marco Simoncelli è ancora vivido nella mente di tutti. Chi ha seguito l’incidente in diretta lo ricorda con orrore e, come succede con le grandi tragedie, molto probabilmente ci si ricorda anche dove si era e cosa si stava facendo. Sic, corre ancora oggi, ma in un posto migliore.