Cambio dell’ora, torna l’ora solare: gli effetti sul fisico

Torna l’ora solare, ma potrebbe causare qualche problema al nostro fisico. Ecco cosa sapere.

effetti-cambio-ora-solare

Questa notte torna l’ora solare e le lancette dell’orologio andranno un’ora indietro. Dormiremo di più, ma l’abbandono dell’ora legale potrebbe avere degli effetti collaterali sulla nostra salute che variano a seconda delle persone e di come si è normalmente abituati. Soffriranno di più le persone che si svegliano presto e vanno a dormire alle 21, o quelli che invece sono più nottambuli? Vediamolo insieme.

Gli effetti del cambio dell’ora

Lo sappiamo, questa notte c’è il cambio dell’ora, torna l’ora solare e diciamo addio per un po’ all’ora legale. Questa modifica però non ci fa solo dormire un’ora in più, in realtà ha degli effetti sul fisico che possono anche indebolire molto. Vediamoli insieme grazie all’intervista con Vincenza Castronovo, psicologa e psicoterapeuta esperta in medicina del sonno presso il Centro di Medicina del sonno dell’ospedale San Raffaele di Milano che ha rilasciato ad Adnkronos

  • Chi si sveglia presto fa più fatica: il ritorno dell’ora solare farà fare maggior fatica a tutti coloro che al mattino si alzano presto. Chi è mattutino infatti si abituerà con più difficoltà a questo cambio dell’ora. Chi invece è abituato a “vivere la notte” risentirà meno.
  • Il nostro fisico ci mette una settimana: è solo un’ora indietro, ma il nostro corpo fa fatica ad abituarsi ai cambiamenti. In media ci impiegheremo una settimana per “metterci in bolla” con questo ritorno dell’ora solare. Questo per via del nostro orologio biologico e al ritmo circadiano.
  • Occhio alla concentrazione: se vi sentite molto più distratti e poco attenti non preoccupatevi è normale ed è tutta colpa del cambio dell’ora. La perdita della concentrazione è legato a questa modifica dell’orario. Proprio come un senso di nausa e di inappetenza.
  • Cercate di fare più sport nel pomeriggio: date un segnale al vostro corpo che, anche se fuori è buio non è tempo di andare dormire. Dovete abituare nuovamente il vostro organismo a questo cambiamento e l’attività fisica è il modo migliore.

(Fonte immagini Pixabay)