Fabrizio Corona di nuovo nei guai: l’ex re dei paparazzi rischia altri 9 mesi di carcere

Fabrizio Corona è di nuovo nei guai: in aula al tribunale di Milano è stata discussa la revoca dell’affidamento in prova. Rischia altri nove mesi di carcere.

Fabrizio Corona carcere
Il famoso ex paparazzo è di nuovo nei guai: rischia 9 mesi di carcere, oggi c’è stata l’udienza nel tribunale di Milano

Fabrizio Corona ritorna al centro della cronaca giudiziaria: nuovi guai in vista per l’ex re dei paparazzi. Oggi 7 novembre c’è stata una nuova audienza per il catanese a Milano: si è discusso della revoca, richiesta dalla Procura generale, di un periodo trascorso in affidamento in prova nel 2018, da febbraio a novembre. Lo scorso marzo il famoso ex paparazzo è tornato in carcere dopo varie contestazioni: violazioni tra cui il non aver comunicato parte dei suoi spostamenti, il mancato rispetto degli orari, l’uso inappropriato di Instagram ed altre questioni televisive, come nel programma Non è l’arena. Cosa è successo oggi durante l’udienza? Ecco tutto quello che c’è da sapere sul fatto.

Fabrizio Corona di nuovo nei guai: l’ex re dei paparazzi rischia altri 9 mesi di carcere

Oggi al tribunale di Milano si è svolta una nuova udienza che vede protagonista Fabrizio Corona. L’ex paparazzo è al centro della cronaca giudiziaria poichè è stata discussa la revoca del periodo passato in affidamento in prova nel 2018. Se la revoca della misura dovesse essere concessa, Corona dovrà passare nove mesi in carcere.

Fanpage.it riporta le parole del legale di Fabrizio Corona, Ivano Chiesa, presente in aula: “La procura generale ha chiesto la revoca dell’affidamento di Corona per il periodo che va da febbraio a novembre 2018. Lo stesso periodo che il tribunale di sorveglianza aveva salvato. La Procura generale ha impugnato e la cassazione ha annullato quel provvedimento”. L’ex re dei paparazzi non era presente all’udienza.

Il tribunale di Sorveglianza a fine aprile aveva deciso di revocare l’affidamento terapeutico per permettere all’ex agente fotografico di curarsi dalla dipendenza da cocaina. A marzo il famoso personaggio televisivo era tornato in carcere.

La redazione si scusa per l’errore nel titolo che ha immediatamente corretto. Purtroppo, Google ha memorizzato il titolo errato e per questo si legge ancora quello. Si è trattato di un lapsus di una nostra redattrice e chiediamo scusa ancora una volta, mostrando al contempo gli screen dell’articolo modificato sul nostro sito: