Sesso di coppia: quanto deve durare un rapporto per essere soddisfacente

Sesso di coppia, qual è il tempo ideale, affinché un rapporto possa essere soddisfacente per entrambi i partner, senza incorrere in rischi fisici

Sesso quanto deve durare per essere soddisfacente
Sesso, quanto deve durare un rapporto per essere soddisfacente

Il sesso oltre ad essere una pratica estremamente piacevole nella vita dell’uomo, è anche importante per il benessere psicofisico. Probabilmente ci siamo sempre focalizzati sulla quantità di rapporti da avere, o sulla qualità di questi rapporti, ma un altro aspetto importante, da non dover sottovalutare, è la durata ideale di un rapporto affinché questo possa essere soddisfacente.

Sesso: quanto deve durare per essere soddisfacente

Come detto già prima, il sesso oltre ad essere uno dei piaceri della vita, è anche un istinto fisiologico e un rimedio per il benessere psicofisico. Purtroppo per quanto riguarda la donna, spesso e volentieri capita che il raggiungimento dell’orgasmo sia difficoltoso, quindi ogni donna vive la sessualità in maniera propria. Come in maniera propria, vive anche il rapporto con i genitali del proprio compagno! Ci sono donne che infatti prediligono misure più abbondanti, altre invece che preferiscono la qualità del rapporto a una determinata misura. Ma a prescindere dalla bravura o meno, dall’intimità o meno, che i due partner possono avere a letto, secondo alcuni dati scientifici, ci sono dei tempi precisi affinché entrambi i partner possano raggiungere l’orgasmo e quindi essere appagati al 100% del rapporto sessuale. Secondo questi studi, per essere soddisfatti al 100%, basterebbe un rapporto di 7 minuti con preliminari inclusi. In questo lasso di tempo, entrambi i partner se stimolati nella maniera giusta, possono raggiungere l’orgasmo. Per un uomo oltrepassare questa soglia dei 7 minuti, potrebbe essere controproducente e a lungo andare comportare dei rischi fisici. Vediamo perché… Si è stabilito che per un uomo trattenere oltre i 7 minuti il coito potrebbe provocare: infiammazioni, iperdistensione della prostata, o dolori ai genitali. Ovviamente se questo dovesse essere prolungato nel tempo. Per gli uomini, non dimentichiamo che essere prestanti durante il rapporto sessuale a volte può diventare una vera ossessione, soprattutto se dura pochi minuti, oppure non riesce a soddisfare pienamente la propria donna. Per questo ci sono tante pratiche che possono aiutare l’uomo nella stimolazione della donna affinché nell’arco di questi 7 minuti entrambi possano arrivare all’orgasmo.