Salerno, terremoto di magnitudo 3.1 nella notte: l’epicentro è nel Golfo, cos’è successo

Salerno, terremoto di magnitudo 3.1 registrato alle prime ore dell’alba: centralini impazziti, l’epicentro è nel Golfo, ecco cos’è successo nel dettaglio.

Terremoto Salerno
Terremoto a SAlerno nella notte: epicentro nel Golfo e magnitudo 3.1, ecco cos’è successo

Questa mattina Salerno si è svegliata con la paura. Un terremoto di magnitudo 3.1 è stato infatti registrato alle prime ore dell’alba nella zona della città campana. Erano le ore 4,33 quando la terra ha cominciato a tremare sotto i piedi degli abitanti di Salerno, la maggior parte dei quali era ancora a letto. A dare la notizia è l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, che ha fornito tutti i dettagli dell’accaduto. Stando alle notizie diffuse, l’epicentro del terremoto sarebbe nel Golfo di Salerno, più precisamente tra Battipaglia e Agropoli, con una profondità di circa 0,2 km: ecco cos’è successo nel dettaglio.

Terremoto a Salerno nella notte: epicentro nel Golfo, ecco i dettagli dell’accaduto

Paura e spavento a SAlerno, dove alle 4,33 di questa mattina è stata registrata una scossa di terremoto di magnitudo 3.1 della scala Richter. Epicentro del sisma è il Golfo, tra Battipaglia e Agropoli. Fortunatamente, stando alle prime ricostruzione e alle prime notizie che giungono dal capoluogo di provincia campano, non ci sono stati danni a cose o persone. Solo tanto spavento, che ha portato in pochi minuti a far suonare all’impazzata i centralini dei Vigili del Fuoco, con chiamate arrivate in particolare dalle zone di Agropoli, Battipaglia, Pontecagnano, Eboli e Salerno.

Non è un periodo facile per gli abitanti del salernitano, che già a inizio mese, nei giorni 4 e 5 novembre, hanno sentito altre scosse di terremoto, sempre nei paesi sul mare e in altri comuni della zona, come Cava De Tirreni, Baronissi e Mercato San Severino. In particolare il giorno 5, la scossa era di magnitudo 3.4, ma avendo una profondità di circa 22 km, era stata avvertita in maniera più lieve rispetto a quella odierna.