Nunzia De Girolamo: “Ho ricevuto delle minacce di morte, succede ancora oggi”

Vieni da Me, Caterina Balivo intervista Nunzia De Girolamo con le domande al buio e scopriamo molti lati della sua vita.

nunzia-degirolamo-vieni-da-me (1)

Nunzia De Girolamo, ex politica italiana, è ospite oggi a Vieni da Me con Caterina Balivo. Tante le domande che si susseguono nel gioco delle domande al buio. Si parla di Ballando con le Stelle, del rapporto con la figlia e anche dei momenti che più le hanno fatto paura nella vita. Nunzia De Girolamo ha spiegato che ha avuto una storia difficile in passato a livello amoroso. Un ragazzo con cui è stato per tanto tempo che le aveva tolto l’aria, ma ciò che l’ha turbata maggiormente sono state le minacce di morte.

Le minacce di morte quando era ministro

Nunzia De Girolamo ha spiegato che ha ricevuto delle minacce di morte: “Quando sono andata nella nostra terra, la Terra dei Fuochi per occuparmi del problema ero ministro dell’agricoltura, sono andata a fare un sopralluogo. Abbiamo fatto un decreto nazionale e quando ero giù ad un certo punto mi sono trovata in un angolo con delle persone poco raccomandabili intorno. Mi è passata la vita davanti. Mi sono arrivate delle minacce di morte, mi è successo anche di recente, per le mafie dei pascoli. Ogni volta è un dolore che si rinnova la vera paura è quella è che ho anche una figlia. Se non fossi mamma in tante cose farei mille cose in più. Poi mi passa e vado avanti perché qualcuno queste battaglie le deve pur fare”.

Il bullismo di Nunzia De Girolamo

Caterina poi chiede a Nunzia De Girolamo se è mai stata vittima di bullismo e la risposta è sì: “Il bullismo di una volto oggi diventa cyberbullismo e io l’ho subito. Quando ero alle elementari, ero altissima, una bambina imponente e a scuola mi facevano dispetti, mi facevano cori, mi insultavano. Io all’epoca me ne sono fatta un problema e non volevo nemmeno più andare a scuola e mia mamma mi è stata molto vicina. Anche mia figlia è stata vittima di bullismo è un incubo, ma lo abbiamo risolto”.