Forte scossa di terremoto a L’Aquila, panico sul web: centralini dei Vigili del Fuoco ‘roventi’

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:50

Una scossa di terremoto ha fatto tremare L’Aquila, dieci anni dopo il terribile sisma che rase al suolo la città: panico sul web, ecco cos’è successo. 

terremoto L'Aquila
Forte scossa di terrmoto a L’Aquila: dopo subito un’altra, panico nella città rasa al suolo dal sisma 10 anni fa

Due forti scosse di terremoto hanno fatto entrare nel panico i cittadini di L’Aquila. Intorno alle 23:00, precisamente alle 22.55 la prima, la terra ha tremato nella città che nel 2009 è stata letteralmente rasa al suolo da un terribile sisma. Inutile dire che la cosa ha mandato nel panico tutti i cittadini, soprattutto chi era presente nella notte del 6 aprile 2009. Secondo l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, le scosse sarebbero tra di un’intensità compresa tra 3.4 e 3.9, dunque sono state avvertite in maniera abbastanza chiara: panico sul web e centralini dei Vigili del Fuoco subito ‘bollenti’, ecco cos’è successo nel dettaglio.

Scosse di terremoto a L’Aquila: panico sul web, non ci sono danni a persone o cose

Due scosse di terremoto hanno fatto tremare ancora una volta la città di L’Aquila, dieci anni dopo il terribile sisma che l’ha rasa al suolo. Alle ore 22.55 la prima scossa, di magnitudo 3.7, con epicentro a Barete, dunque a una distanza di 17 km dalla città abruzzese. L’epicentro, secondo l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, è a una profondità di 14 km. Dopo la prima scossa, ne è arrivata anche un’altra, altrettanto intensa, precisamente di magnitudo 3.4, che ha nuovamente spaventato tutti.

Tantissimi i messaggi di paura e panico sui social, inevitabili visto il passato della città, ma per fortuna, stando alle prime ricostruzioni, non ci sarebbero danni a cose o persone. Nessun ferito, dunque, solo tanta paura, al punto che i centralini dei Vigili del Fuoco sono diventati subito ‘roventi’ per le innumerevoli chiamate ricevute. “Terremoto a L’Aquila. Panico”, si legge sui social. In ogni caso, almeno per ora, le scosse non sembrano aver provocato danni.