Tale e Quale Show, Sara Facciolini: “Per i giudici ero un ‘materasso’, Monte non è come sembra” | INTERVISTA ESCLUSIVA

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:14

La redazione di Sologossip ha intervistato in esclusiva Sara Facciolini, che ha raccontato l’esperienza a Tale e Quale Show e tanti retroscena inediti sulla sua vita privata.

Sara Facciolini intervista
Sara Facciolini, intervista esclusiva a Sologossip: da Tale e Quale Show ai retroscena sulla sua vita privata

Sara Facciolini è una delle protagoniste dell’ultima edizione di Tale e Quale Show. Bravissima ed esperta ballerina, si è messa per la prima volta in gioco anche nel canto, e nonostante un percorso non facilissimo all’interno dello show di Rai Uno, è riuscita anche ad aggiudicarsi la vittoria in una delle puntate. Sposata con l’ex calciatore Giandomenico Mesto, è mamma di due bambine, Nina e Iris, di 5 e 1 anno. La redazione di Sologossip l’ha contattata in esclusiva per conoscere qualche retroscena inedito sulla sua vita e sulla sua esperienza a Tale e Quale Show: ecco cosa ha detto Sara.

L’esperienza a Tale e Quale Show: ‘Carlo Conti è famiglia, Francesco Monte non è come sembra’

Sara Facciolini si è raccontata senza filtri a noi di Sologossip. Aperta, disponibile e soprattutto molto genuina e sincera, ha parlato della sua esperienza a Tale e Quale Show, terminata circa un mese fa, visto che, per motivi di classifica, non è riuscita ad accedere al ‘torneo dei campioni’.

  • Sara, tu nasci come ballerina. Che esperienza è stata quella di Tale e Quale Show? Non sempre le cose sono andate benissimo per te, soprattutto in termini di classifica. Come l’hai vissuta?

“Diciamo che io non ho mai cantato, avendo sempre lavorato come ballerina. Avevo studiato un annetto di canto, ma un conto è farlo a scuola e un altro è trovarsi su un palco come quello. Arrivavo in studio emozionata e spesso cominciavo male, salvo poi riprendermi un po’ durante la canzone. Magari in prova era venuta bene e poi lì, davanti al pubblico, sbagliavo. Però dai, è normale, con i colleghi fenomeni che avevo, è ovvio che non c’era gara fin dall’inizio’.

  • A proposito dei colleghi, che rapporti hai con loro?

“Abbiamo creato un gruppo fantastico, super! Nessuno acido né pesante, e non c’è mai stata competizione cattiva. Certo, ci sono alcuni più aperti, altri meno. Jessica Morlacchi mi fa morir dal ridere, ma anche con Agostino Penna ho legato fin dall’inizio. Francesco Monte è un ragazzo semplice, fantastico, serio. Magari lo vedi così bello e pensi sia un montato, invece tutt’altro. La bellezza è solo un di più. David Pratelli è super, anche Lidia Schillaci.

  • Il momento più bello della tua esperienza è stata, probabilmente, la puntata in cui hai vinto. Qual è stata invece l’imitazione che ti ha messo più in difficoltà?

“Vincere è stato davvero incredibile per me, che sono una persona semplice. L’artista più difficile è stata probabilmente Baby K. Difficile sia dal punto di vista emotivo, perché era la prima esibizione, e sia dal punto di vista tecnico, perché lei ha una voce più alta della mia, e poi ero sotto cortisone a causa di un’infiammazione della laringe, quindi mi sono ammazzata per farla.”

  • Com’è andata invece con i giudici? Come hai vissuto le critiche?

“Io non sono andata lì per fare una gara, perché non sono una cantante e sono arrivata in punta di piedi, anche perché intorno a me avevo dei fuoriclasse. L’unica cosa è che forse la giuria dovrebbe tenere presente chi canta cosa, perché è ovvio che non puoi confrontarmi con Lidia che magari ha cantato Lady Gaga un minuto prima, lei è un fenomeno, è dotata. Io non ho mai cantato, non potete metterci sullo stesso piano, perché è ovvio che io finisco ultima. Spesso cantavo e ballavo in inglese. Cantare e ballare è un altro pianeta, non lo fa nemmeno Madonna, che piuttosto canta in playback quando balla. Ecco, questo non l’ho capito, perché buttarmi sempre in fondo senza fare questo tipo di valutazione. Tanto serviva il ‘materasso’, capito? Ma non fa niente, alla fine io in quei momenti ho imparato tanto”.

  • A proposito di Madonna, tu ci hai ballato! Mi racconti com’è andata quando hai fatto parte del corpo di ballo del suo Re-Invention Tour nel 2004?

“Solo a pensarci mi vengono i brividi, sono emozioni che non si dimenticano più. In quel periodo già ballavo in tv. Sono andata a Los Angeles a fare 3 mesi di stage e a lavorare, e mi è capitato questo provino. E’ stata una cosa più grande di me. Poi sono finiti i soldi, la Carta Verde non ce l’avevo, e sono tornata in Italia. Qui è capitata l’Eredità, Carlo Conti mi ha voluta lì e ho lasciato il corpo di ballo.”

  • A proposito di Carlo Conti, avete lavorato tante volte insieme: che rapporto hai con lui? 

“Carlo per me è famiglia. E’ una persona meravigliosa, che quando trova un gruppo di persone responsabili e che lavorano bene, se può se le porta avanti. Con me è stato così. Quando mi sono preparata per Tale e Quale, non mi ha regalato niente, ma mi ha dato l’occasione di provarci. Quando mia nonna Gabriella, a cui sono molto legata, è venuta a trovarmi a Roma ai tempi de ‘l’Eredità’, siamo andati tutti a cena e lui le tagliava la carne nel piatto.”

  • Ora che hai cantato, ballato e fatto da valletta in tv, cosa riserva il futuro? Sogni di condurre il Festival di Sanremo, viste le tue origini?

“Beh, si, quello è un sogno, una cosa talmente grande che non ci arrivi così facilmente. Poi io sono una con i piedi per terra, quindi non ti dico che punto a quello. Però la vita è piena di sorprese, quindi vedremo cosa succede. Oggi sono innanzitutto mamma, poi col mio agente si parla di tante cose, ma finché non ci sono le firme non è mai vero niente.”

Sara Facciolini | Tale e quale Show | La gelosia per il marito Giandomenico Mesto: ‘Qualche momento di spavento ce l’ho avuto…’

  • Passiamo alla tua vita quotidiana. Come fai a gestire il lavoro e la famiglia, visto che hai due bambine piccole?

“Per l’esperienza di Tale e Quale mi ha aiutato mio marito, perché lui ha smesso di giocare un anno fa e ora sta cercando di capire cosa vuole fare ‘da grande’, quindi è stato lui a casa. Tra l’altro è un papà eccezionale, sa fare tutto.”

  • Tuo marito è un ex calciatore e come tale è sicuramente molto ambito dalle donne: tu sei gelosa? Ti è mai capitato di fare qualche scenata?

“Beh, guarda, ora non più, ma all’inizio ho dovuto marcare un bel po’ il territorio! Io sono molto ‘calda’, istintiva, quindi momenti di spavento ce li ho avuti, soprattutto con la distanza. I calciatori, poi, hanno sempre un successo incredibile, quindi non è stato facile. Oggi, invece, sono tranquilla, lui è un ragazzo serio e senza grilli per la testa, quindi mi fido al massimo. Poi, chiaro, mai dire mai nella vita!”

  • Lui invece com’è? Come vive il tuo lavoro?

“Lui è molto tranquillo, è geloso ma è controllato, non è mai stato un ‘rompip***e’, è molto intelligente. Ha proprio un bel carattere, noi col dialogo risolviamo tutto e troviamo sempre una soluzione. Poi si fida, evidentemente sente di non avere motivo di ingelosirsi”.

  • Che rapporto hai tu invece con i social? Ti è mai capitato di essere bersaglio di haters?

“In verità non sono molto social. Facebook non ce l’ho, Instagram un po’ lo uso, ma non mi piace tanto com’è diventato. Prima era un modo per farsi conoscere attraverso le foto, oggi tutti facciamo gli stessi scatti: selfie, le facce di tre quarti, ci facciamo condizionare e la personalità non si riconosce più. Per quanto riguarda gli haters, qualche volta mi è capitato che siano venuti a darmi fastidio su Instagram, soprattutto in questo periodo in cui sono stata in tv. Sono pochissimi, ma io li secco all’istante con un bel messaggio vocale, nel quale dico che se hanno voglia di sfogare le loro frustrazioni devono farlo altrove, non sul mio profilo.”