Scosse di terremoto nella notte in Toscana: scuole chiuse e linee ferroviarie nel caos

Scosse di terremoto nella notte in Toscana: colpita la provincia di Firenze, scuole chiuse e linee ferroviarie nel caos, ecco cos’è successo nel dettaglio.

Alcune forti scosse di terremoto hanno seminato il panico nella notte in Toscana, in particolare nei comuni di Barberino del Mugello e Scarperia San Piero, in provincia di Firenze, ma una è stata chiaramente sentita anche a Pistoia, dove la gente è scesa in strada in piena notte. Le scosse sono state di magnitudo compresa tra 3.2 e 4.5, ma ecco cos’è successo nel dettaglio.

Scosse di terremoto in Toscana nella notte: ecco cos’è successo nel dettaglio

La terra ha tremato nella notte, intorno alle ore 4.37, con forti scosse di terremoto che hanno terrorizzato i cittadini della provincia di Firenze e Pistoia. Le scosse registrate sono state decine, alcune molto forti, di magnitudo 4.5, altre meno intense, ma comunque mai al di sotto di 3.2. Tantissimi i cittadini scesi in strada per la paura a Barberino del Mugello e Scarperia SAn Piero. Secondo i Vigili del FUoco non ci sono stati feriti né danni gravi, ma il Municipio e la chiesa canonica di Barberino sono stati dichiarati inagibili.

Scuole chiuse e linee ferroviarie in tilt, sia quelle regionali, che risultano ancora chiuse, sia quelle ad alta velocità, che sono state ripristinate, ma continuano a presentare ritardi incredibili.