Paolo Bonolis e la moglie, brutto episodio per il figlio: la decisione è drastica

Paolo Bonolis e la moglie Sonia Bruganelli, brutto episodio per il figlio: la decisione è drastica; ecco cosa è successo.

paolo bonolis moglie
Paolo Bonolis e la moglie, brutto episodio per il figlio: ecco cosa è successo (Fonte Instagram)

Paolo Bonolis e Sonia Bruganelli formano una delle coppie più longeve e unite del mondo dello spettacolo. Il conduttore di Avanti un altro e la sua bellissima moglie sono amatissimi dal pubblico. Ma, si sa, la popolarità è un’arma a doppio taglio. E anche Paolo e consorte sono finiti spesso nel mirino degli haters, i cosiddetti ‘odiatori’ del web. In particolare, è la Bruganelli ad aver attirato alcune critiche sul web, spesso per via dell’ eccessiva , secondo alcuni, ostentazione del lusso. Critiche che, a quanto pare, hanno colpito anche i figli della coppia, Silvia, Davide e Adele. Ed è proprio per tutelare loro che Sonia ha deciso di fare un passo indietro sui social, onde evitare situazioni che possano danneggiare i suoi figli. Come è accaduto già. Ecco cosa ha raccontato al settimanale Chi.

Paolo Bonolis e la moglie, brutto episodio per il figlio: “Siamo stati costretti a cambiare scuola”

Sonia Bruganelli, moglie di Paolo Bonolis, ha raccontato alcuni retroscena inediti al settimanale Chi. Retroscena che riguardano i suoi tre figli, Silvia, Davide ed Adele.“Voglio che i ragazzi vivano sereni ed evitare che qualcuno li disturbi per via del mio comportamento”. È per questo motivo che la moglie di Bonolis ha deciso di ‘frenarsi’ sui social, per tutelare il benessere dei figli. Non è sempre facile, infatti, per i figli delle celebrità affrontare alcune situazioni. E Sonia racconta un episodio davvero spiacevole avvenuto a uno dei suoi figli, proprio quest’anno: “Siamo stati costretti a dover cambiare scuola ad uno di loro, per alcune situazioni molto vicine al bullismo”. Un racconto davvero toccante quello della Bruganelli, che però rassicura tutti: “Ora è tornato tutto alla normalità, ma l’odio sociale mi ha fatto riflettere molto”