Dolce e Gabbana, la rivelazione inaspettata sulla loro azienda: a chi intendono lasciarla

Dolce e Gabbana, la rivelazione inaspettata sul futuro della loro azienda: ecco a chi intendono lasciare il loro lavoro i due grandi stilisti.

Dolce e Gabbana rivelazione
Dolce e Gabbana, la rivelazione inaspettata sulla loro azienda: ecco a chi hanno intenzione di lasciarla

Domenico Dolce e Stefano Gabbana non hanno certo bisogno di presentazioni. Il loro marchio, fondato nel 1985 e con sede a Milano, è famoso in tutto il mondo e ha fatto la storia della moda italiana e mondiale. Il loro rapporto, nato come una collaborazione professionale, poi si è evoluto in un rapporto sentimentale. Ma anche dopo la fine dell’amore, i due hanno continuato a lavorare insieme e a far innamorare il mondo del loro brand. Ma che ne sarà in futuro dell’azienda che hanno creato e della quale si sono occupati con tanto amore in tutti questi anni? In un’intervista rilasciata a ‘Vogue Business’, i due stilisti hanno svelato a chi intendono lasciare il loro lavoro: ecco cosa hanno detto.

Dolce e Gabbana, la rivelazione inaspettata sul futuro dell’azienda: ecco a chi la lasciano

Dolce e Gabbana stanno per lasciare la loro grande azienda? La risposta è no, almeno per il momento. I due stilisti, in una lunga intervista a ‘Vogue Business’, hanno però raccontato che non intendono diventare ‘i più ricchi del cimitero’, e che quindi a un certo punto lasceranno la loro azienda in altre mani. Di sicuro, però, non la venderanno: “Una madre non vende i propri figli”, hanno detto. L’idea dei due stilisti è quella di lasciare il loro lavoro nelle mani dei familiari, in particolare alla famiglia Dolce, che già adesso è inserita a vario titolo nell’azienda.

Il fratello e la sorella di Domenico Dolce, infatti, sono già presenti nell’organigramma della società, il primo come amministratore delegato, e la seconda come responsabile della ricerca e dello sviluppo della collezione pret-à-porter. Anche alcuni nipoti dello stilista sono inseriti nel progetto, che dunque, una volta che i due fondatori decideranno di ritirarsi, rimarrà in mani sicure e familiari.