Reflusso, consigli per chi ne soffre: le parole degli esperti

Il reflusso è una particolare condizione clinica di cui soffrono sempre più persone, scopriamo insieme alcuni consigli utili degli esperti

Reflusso, consigli per chi ne soffre: le parole degli esperti
Reflusso, consigli per chi ne soffre: le parole degli esperti

Stando a quanto riportato dal biologo e nutrizionista, Dario Vista: “Il reflusso è una condizione per cui si verifica una risalita degli acidi e dei muchi all’interno del tubo digerente. Può essere causato da un’infiammazione della mucosa gastrica o esofagea, oppure da due difetti anatomici, ovvero l’ernia iatale o da una malformazione o da una degenerazione dei tessuti del cardias, la valvola che impedisce la risalita del cibo ingerito dallo stomaco all’esofago“. Quindi possiamo ben immaginare che le persone affette da questa patologia devono stare molto attenti all’alimentazione a alle abitudini quotidiane, al fine di alleviare le sintomatologie. Ma andiamo ora a scoprire insieme alcuni consigli del dottor Dario Vista.

Reflusso, consigli per chi ne soffre: le parole del Dottor Dario Vista

I consigli dispensati dal Dottor Vista sono fondamentali per cercare di alleviare i sintomi di questa patologia. Un ruolo fondamentale è giocato dall’alimentazione e sulle abitudini assunte a tavola. Innanzitutto ci sono dei cibi, che andrebbero consumati in quantità moderate o del tutto evitati, poiché accentuano il reflusso e sono difficili da digerire, e sono: gli alimenti urticanti come il pomodoro, specie se mangiato crudo o poco cotto, il caffè, il cioccolato, gli agrumi, l’aceto e la menta. Attenzione a quegli alimenti che contengono acido citrico (latticini light e prodotti a lunga conservazione) che ha un’azione altamente urticante. Stesso discorso vale per i prodotti da pasticceria, patate, riso e legumi. Il Dottore consiglia oltretutto di non bere bibite gassate e alcolici, che possono irritare lo stomaco. Tra le abitudini che si dovrebbero assumere a tavola ci sono invece: masticare bene, per evitare che il cibo ingerito sia troppo grande e difficile da digerire; non bere durante e prima dei pasti, cosicché lo stomaco non si riempia troppo e favorisca la risalita degli acidi; non mangiare in modo spropositato; evitare sforzi fisici subito dopo il pasto.