Che differenza c’è tra petting e preliminari?

Sapete qual è e se c’è la differenza tra petting e preliminari? Ecco cosa serve sapere.

petting-preliminari-differenze-cosa-sono (1)

Quante volte, magari chiacchierando con le amiche, avrete sentito dire “Abbiamo fatto petting per ore”. Oppure “I preliminari sono stati pazzeschi”. Avrete annuito e probabilmente dentro di voi avrete detto: “Ma non è la stessa cosa?”. Domanda comune a molte donne e molti uomini che pensano che queste due pratiche siano uguali. In realtà ci sono delle differenze più di natura teorica che pratica. Ma cerchiamo di capirlo insieme.

Cosa sono i preliminari?

Intanto i preliminari, come già dice il nome sono quegli atti intimi che si fanno prima del sesso vero e proprio. Lo scopo è aumentare l’erezione e la lubrificazione naturale per un rapporto intimo al top. Non è detto che dopo si faccia sesso, magari dai preliminari si può arrivare direttamente al climax del piacere. Quando parliamo di preliminari quindi parliamo di sesso orale, masturbazione…

Cos’è il petting?

Il petting invece che cos’è? Per tutti quelli che pensavano che fosse la stessa cosa dei preliminari, attenzione perché non è così. Il termine stesso indica il to pet, ossia la coccola. Carezze intime, baci su tutto il corpo, anche la masturbazione reciproca che non è detto arrivi al climax. Insomma, un differenza sottile, ma pur sempre presente.

Quali sono le differenze?

Sia per il petting che per i preliminari la cosa importante è provare e dare piacere al partner. Sia che a questa fase segua oppure no un rapporto sessuale completo. Spesso la pratica del petting è effettuata dai ragazzi più giovani che si approcciano al sesso per la prima volta e sono, giustamente, ancora alla ricerca e alla scoperta di loro stessi. È un modo per scoprire il piacere, per capire come donarlo e come riceverlo cercando di eliminare i taboo sessuali che troppo spesso vengono instaurati nella vita dei ragazzi, più per fobie dei genitori che per altri reali motivi.