Terence Hill, la strana coincidenza su Bud Spencer: “È successo quando è morto”

Terence Hill, quando si sono tenuti i funerali della morte di Bud Spencer, ha raccontato una strana coincidenza avvenuta il giorno della morte dell’amico

terence hill bud spencer coincidenza
Terence Hill e la strana coincidenza su Bud Spencer (Fonte: Google)

Terence Hill e Bud Spencer sono una delle coppie più famose del cinema italiano e western. I due hanno interpretato insieme circa 18 film e oltre che colleghi erano grandi amici. Alcune pellicole girate dai due attori hanno ottenuto incassi clamorosi ed hanno avuto sequel ed epigoni. Molte scene sono diventate un cult del cinema western. Carlo Pedersoli si è spento il 27 giugno 2016 a Roma, lasciando un vuoto nei cuori dei suoi fan e soprattutto del suo amico e collega. Ai suoi funerali, Mario Girotti ha raccontato una coincidenza veramente paranormale.

Terence Hill, la strana coincidenza su Bud Spencer

Il primo film girato assieme dai due attori è stato “Dio perdona… io no“, diretto da Giuseppe Colizzi. Nel cast originariamente c’era Carlo Pedersoli ma non Mario Girotti: “l’attore che rappresentava nella storia il gatto si ruppe una gamba e allora mi chiamarono me per sostituirlo”. Fu così che si conobbero Terence e Bud e ovviamente la loro prima scena fu una scazzottata: “In quel film abbiamo inventato anche il modo di cadere, che poi abbiamo insegnato al messicano del film Lo chiamavano Trinità che di botte ne prendeva tante”. I due attori si conobbero ad Almeria, dove furono girate alcune scene del film. Durante i funerali di Spencer, tenutisi il 30 giugno nella Chiesa degli Artisti, l’attore di Don Matteo ha raccontato: “quando Giuseppe (figlio di Pedersoli, ndr) mi ha chiamato per dirmi che Bud era morto, io ero ad Almeria nello stesso identico posto dove ci siamo incontrati la prima volta” l’attore poi ha aggiunto “niente succede per caso”.

Terence ha scritto e diretto un film dedicato al suo grande amico Bud, “Il mio nome è Thomas“. La pellicola andrà in onda questa sera su Rai e segnerà il ritorno dell’attore davanti e dietro la macchina da presa sopo “Doc West“, un film tv del 2009.