San Valentino da Cannavacciuolo a Villa Crespi: cosa comprende il menù e quanto costa

Se state pensando di passare la giornata di San Valentino con la vostra anima gemella a Villa Crespi, il ristorante di Antonino Cannavacciuolo, di sicuro vorrete sapere anche i prezzi

Cannavacciuolo San Valentino
San Valentino da Cannavacciuolo: quanto costa?

Avete già pensato a dove andare a San Valentino per stupire il vostro partner? E’ la festa degli innamorati, per cui, crepi l’avarizia e preparatevi per festeggiarla nel migliore dei modi. Cioccolatini, pupazzetti, rose, bigliettini con frasi romantiche e chi più ne ha più ne metta. Di sicuro, però, ci sarà chi vorrà regalare alla propria anima gemella un’esperienza irripetibile. Può anche darsi che il vostro partner sia un appassionato di Masterchef e che pertanto potrebbe essere una specie di sogno che si realizza assaggiare un piatto dello chef Antonino Cannavacciuolo. Beh, San Valentino potrebbe essere proprio l’occasione giusta per sorprendere chi vi sta accanto ogni giorno. Sì, perché lo chef ha messo a disposizione degli ospiti e di chi vorrà trascorrere una giornata a Villa Crespi, il suo ristorante sul lago d’Orta, un menù adatto a tutte le tasche ed a tutte le possibilità.

Quanto costa mangiare a Villa Crespi da Cannavacciuolo a San Valentino?

Se vi state ponendo questa domanda in previsione della festa di San Valentino, che è la più attesa dagli innamorati, beh, siete nel posto giusto. E, magari, sarete anche felici di conoscere i prezzi relativi al menù offerto dallo chef Antonino Cannavacciuolo. Ebbene, sì, perché quest’anno ha deciso di creare menù e degustazioni con costi che possono essere accessibili a tutti. Assaggiare un piatto di Cannavacciuolo può essere una specie di sogno che si realizza se siete dei suoi fan. Quest’anno, per San Valentino 2020, lo chef ha deciso di offrire il classico menù degustazione che ha un costo di 220 euro a persona. Si tratta di un menù completo e con varie portate non proprio ‘semplici’. Piatti elaborati e all’insegna del gusto, dell’alta cucina e dell’eccellenza. Ecco cosa comprende questo menù:

  • Stuzzichino dello chef;
  • Scampi di Sicilia alla “pizzaiola”, acqua di polpo;
  • Insalata di polpo, verdure cotte all’olio, caviale di aceto;
  • Gnocchetti di baccalà, alghe marine, tartufo di mare;
  • Tagliatelle di fagioli, cacio e pepe, tartufo nero;
  • Triglia, patate, cime di rapa e colatura di provola affumicata;
  • Maialino da latte, zucca e castagne;

E si finisce, dunque, con:

  • Pre dessert;
  • Dessert Villa Crespi;
  • Piccola pasticceria, babà e code d’aragosta.
Cannavacciuolo
Antonino Cannavacciuolo: quanto costa mangiare a Villa Crespi a San Valentino? (Foto: Instagram)

Insomma, come vediamo, si tratta di un menù ampio e con diverse portate. Adesso, però, passiamo a qualcosa che potrebbe essere più alla portata di tutti e per tutti i portafogli. Lo chef Antonino Cannavacciuolo ha voluto rendere accessibili a tutti le sue prelibatezze. Così, quest’anno ha ‘lanciato’ la torta Desiderio, rigorosamente a forma di cuore, e che ha un prezzo di 27,50 euro. E non è finita qui: lo chef ha messo a disposizione tra le varie opzioni anche dei cioccolatini in tema ‘romantico’ accompagnati da spumante millesimale del 2013 al costo di 54 euro. Si tratta di un’esperienza culinaria irripetibile che, a San Valentino, diventa anche estremamente romantica e carina.