Coronavirus, Elena Santarelli alla mamma: “Mi manchi tanto”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:51

Elena Santarelli fa un dedica speciale a sua madre, oggi lontana: “Mi manchi tanto”.

elena-santarelli-dedica-mamma
Instagram

Elena Santarelli, come tutti noi, è bloccata a casa per via della quarantena imposta per contrastare il diffondersi del Coronavirus. Come tanti altre persone si sta chiedendo qual è la prima cosa che vorrà fare quando le maglie del contenimento si allenteranno e potremo tornare a vivere una vita più o meno normale.

La dedica di Elena Santarelli alla mamma

Cosa vorrete fare una volta terminata questa situazione di emergenza? È la domanda che sta maggiormente rimbalzando sul web in queste ore. Tanti dicono che il loro sogno è tornare ad uscire, andare nei negozi, ma ciò che sembra che tutti desiderino maggiormente è tornare ad abbracciare i propri cari. A questo desiderio si è unita anche Elena Santarelli che, sul suo profilo Instagram, ha postato una foto di lei e sua mamma in una piscina che si scambiano un abbraccio e un bacio. Ad accompagnare la foto il pensiero della Santarelli che dice che non appena tutto questo sarà finito vorrà riabbracciare sua mamma che, come suo padre, le manca tantissimo. “Mamma mi manchi tanto così come papà e tutte le persone che sono nel mio cuore – scrive la Santarelli – La prima cosa che farò quando Conte ce lo permetterà ? Correre da te mammina a stringerti forte..voi sognate a cosa fare quando ci sarà la possibilità ? E’ bello sognare”

Il lockdown separati dai propri familiari

La donna infatti sta vivendo questa quarantena, come molte altre persone, lontana dai genitori. Una situazione difficile da gestire soprattutto per chi ha parenti anziani e ha il terrore che possa succedere loro qualcosa di grave. Stare separati è però l’unica cosa che si può fare e anche Elena, come tanti altri VIP e personaggi dello spettacolo, ha invitato tutti i suoi followers a rimanere a casa perché solo così potremo debellare prima questo virus e tornare alla nostra vita di tutti i giorni. Le tempistiche si sa, sono ancora lunghe e almeno fino al 14 aprile il lockdown di tutta l’Italia resta prorogato. Il Premier Conte stesso ha spiegato che successivamente ci si potrà inoltrare nella cosiddetta fase due, ossia quella di convivenza con il virus prima di debellarlo, si spera, totalmente.