‘Dove sono oggi’, intervista a Marianella Bargilli: “Il teatro mi rende felice, la storia con Luca Argentero…”

‘Dove sono oggi’, intervista esclusiva a Marianella Bargilli, protagonista del Grande Fratello 3: “Il teatro mi rende felice, la storia con Luca Argentero…”, ecco le parole dell’attrice.

Marianella Bargilli teatroo
Marianella Bargilli, cosa fa oggi l’ex concorrente del Grande Fratello 3, nonché ex fiamma di Luca Argentero: intervista esclusiva ai microfoni di Sologossip

Gli appassionati di televisione e reality la conoscono sicuramente per la sua esperienza al Grande Fratello 3, durante la quale si fece apprezzare per la sua solarità e genuinità. I più attenti ricorderanno certamente la sua storia con Luca Argentero, anche lui concorrente di quella fortunata edizione del reality di Canale 5, dalla quale sono venuti fuori numerosi personaggi che hanno fatto strada nel mondo della tv, e non solo. Stiamo parlando di Marianella Bargilli, toscana doc nata a Cecina il 27 febbraio del 1971 ed entrata al GF nel 2003. Negli ultimi anni il suo nome è stato lontano dai rotocalchi e dalla lucina rossa della tv, per cui forse non tutti sanno che nel frattempo la Bargilli è diventata un’affermata e pluripremiata attrice teatrale e che è stata anche sposata fino al 2013 con il noto regista e produttore teatrale Geppy Gleijeses. Siete curiosi di scoprire cosa fa oggi l’ex gieffina e che cosa ha significato per lei l’avventura in tv? Intervistata dalla redazione di Sologossip per la rubrica ‘Dove Sono Oggi’, Marianella si è raccontata senza filtri, ricordando l’esperienza televisiva e parlando di com’è cambiata la sua vita da allora.

Intervista a Marianella Bargilli: l’esperienza al Grande Fratello e la storia con Luca Argentero

  • Ciao Marianella, che lavoro facevi al tempo della tua partecipazione al Grande Fratello?

“All’epoca ero un’hostess, ma era un lavoro per sbarcare il lunario, perché io facevo già la modella da 15 anni e studiavo recitazione. Inizialmente ho studiato cinema al DAMS di Bologna e poi sempre lì ho cominciato a fare teatro di strada e Teatro Danza. Avevo circa 22 anni ed era un periodo di grande movimento artistico, perchè la città era piena di gente che occupava i teatri e faceva spettacoli. Lì ho incontrato un gruppo di Teatro Danza e ho cominciato a lavorare con loro. E’ stata un’esperienza importantissima, che nel tempo si è rivelata molto utile per il mio lavoro, perché facevamo spettacoli itineranti in giro per i paesi e i borghi italiani. Dopo diversi anni ho cominciato a studiare a Roma, con la coach Beatrice Bracco. Un anno dopo aver finito la scuola con lei, mi è capitata l’occasione del Grande Fratello”.

  • Come hai saputo del provino?

“E’ stato completamente un caso. Io non amo la tv e non la guardo quasi per niente. Conoscevo l’esperimento sociale del Grande Fratello, sapevo che aveva avuto successo, ma è stata una mia amica a propormi il provino, mi accompagnò proprio lei. I provini sono durati 4 mesi, ma io sentivo che mi avrebbero preso. Un giorno, a gennaio, mi chiamarono e mi dissero che ero dentro e che il giorno dopo sarei dovuta andare a Roma. Mi hanno rinchiusa in albergo per 3 giorni e poi è cominciato il programma.”

  • Tu sei stata una grande protagonista di quell’edizione. Che ricordi hai?

“E’ stata un’edizione molto varia, ci si poteva affezionare facilmente ai personaggi perché eravamo tutti diversi, e poi c’era ancora un sentore di semplicità. Io, ad esempio, non mi rendevo del tutto conto dell’eco che aveva il programma, l’ho vissuta come un’esperienza di vacanza e mi sono divertita. Poi c’è stata la storia con Luca Argentero, che è stata molto carina e ha distolto un po’ l’attenzione dalla reclusione”.

  • La vostra storia è finita subito dopo l’esperienza nella casa, come mai?

“Allora, io sono uscita dalla casa il primo maggio e ho detto subito ‘vi prego, portatemi a teatro!’ Il 24 maggio sono stata a teatro e ho incontrato l’uomo che poi è diventato mio marito (Geppy Gleijeses ndr). Con Luca ci siamo anche visti all’inizio, ma la storia era nata lì ed è finita lì. L’ho rivisto dopo qualche mese ma poi non l’ho mai più incontrato, anche perché i nostri ambienti lavorativi sono completamente diversi. Io sono sempre in tournée, poi lui ha cambiato completamente vita, ora è di nuovo accompagnato, insomma sono successe cose per tutti noi”.

  • Non vi siete sentiti nemmeno in occasione della nascita di sua figlia?

“No no. Per molti anni ho sentito e ho visto Fedro Francioni, poi lui è andato a Treviso ed è diventato anche papà, quindi ci siamo un po’ persi. Fosse stato a Roma forse ci saremmo anche visti. Per diversi anni l’ho frequentato, poi non c’è stata più occasione. Lui è l’unico che ho continuato a sentire. E’ un po’ come accade anche nel mio lavoro: il teatro è una famiglia che si muove insieme per alcuni mesi, poi quando finisce la tournée vai avanti e fai altre cose. E’ la vita.”

  • L’esperienza al Grande Fratello ti è stata utile in qualche modo per il tuo lavoro di attrice?

“In parte sì, perché di punto in bianco sono diventata una persona conosciuta. Io oggi vado in tv solo se devo parlare del mio lavoro, non mi interessa il gossip, anche perché all’epoca del GF l’ho vissuto molto, soprattutto quando mi sono fidanzata con Geppy Gleijeses. Lui veniva da una storia con un’attrice, mentre io ero appena uscita dal Grande Fratello, quindi all’inizio non ci lasciavano mai in pace. Ma va bene, è normale quando si decide di fare un’esperienza televisiva. Il teatro non è così, è più di ‘nicchia’, meno popolare. Io ho fatto delle cose per Sky i primi tempi dopo il Grande Fratello, alcune di queste anche molto importanti, come la trasmissione ‘Tournée’, di cui ho un bellissimo ricordo. Poi ho iniziato il percorso del teatro, una full-immersion di 7-8 mesi l’anno, per cui la televisione è passata in secondo piano. Di certo il GF rimane un ricordo importante, un qualcosa che per certi versi mi ha anche cambiato la vita. Magari se non avessi fatto quell’esperienza non avrei incontrato subito dopo Geppy, chi lo sa!”

Marianella oggi: amore, lavoro e progetti futuri

  • Tu e Geppy vi siete anche sposati in teatro. Cosa mi dici della vostra storia?

“Siamo stati insieme tanti anni, è stata una storia importante. Lui ha creduto molto nelle mie qualità, nel mio talento, e io non l’ho deluso, anzi! E’ stato un connubio artistico e di vita bellissimo. Poi, come tutte le cose, purtroppo è arrivato alla fine”.

  • Come si svolge vita di Marianella Bargilli oggi?

“Sicuramente mi sto dedicando sempre di più al lavoro, credo di esserne malata! Quando sono in teatro sono felice, è la cosa che mi piace di più fare dal punto di vista lavorativo, poi vedremo. In questo momento sono in Toscana perché ho una casa nelle campagne vicino Bolgheri. Il 29 luglio farò un cosa su Sepulveda insieme ad Alessio Pizzech, che è il Direttore Artistico del teatro di Cecina, poi ad agosto sarò in Sicilia per rifare uno spettacolo che si chiama ‘Refugees’, una storia ambientata nei primi del ‘700 che parla di immigrati. Queste sono le prime cose che faccio. Ci potrebbe essere anche qualcosa per il cinema a settembre, se tutto va bene. Poi ci sarà ‘Uno, Nessuno e Centomila’ di Pirandello, che porteremo in tournée dopo dicembre”.

  • Quali sono, invece, i tuoi progetti futuri in ambito personale?

“Io sono una che guarda e analizza molto il passato, per vedere cosa ho sbagliato e cosa posso fare per non ripetere più gli stessi errori. La mia storia passata ha avuto un bellissimo corso e ha lasciato sicuramente degli strascichi di sofferenza, ma adesso guardo avanti, sia nel lavoro che personalmente. Diciamo che non sono sola, ma è una cosa che è appena iniziata, quindi è tutto da vedere. Però sicuramente la vita va in una direzione positiva”.