Abbigliamento, consigli utili per il lavaggio: ogni quanto vanno lavati e come

Abbigliamento, scopriamo insieme alcuni consigli utili per il lavaggio dei diversi capi: ogni quanto andrebbero lavati e in soprattutto in che modo

Abbigliamento, consigli utili per il lavaggio: ogni quanto vanno lavati e come
Abbigliamento, consigli utili per il lavaggio: ogni quanto vanno lavati e come

Chiunque abiti da solo e si occupi almeno in parte delle faccende domestiche, sa quanto a volte sia complicato occuparsi del bucato. Molti pensano infatti che basti solamente mettere tutto in lavatrice girare qualche manovella e il gioco è fatto, in realtà è molto più complicato di così. I capi vanno infatti selezionati secondi criteri ben precisi e ogni tipologia ha un modo e un tempo diverso di lavaggio. Adesso andiamo a scoprire insieme qualche consiglio in più per poter lavare i nostri capi al meglio e soprattutto ogni quanto lavarli.

Abbigliamento, consigli utili per il lavaggio: ogni quanto vanno lavati e come

Dopo ogni utilizzo: Tra i capi che bisogna lavare dopo ogni utilizzo c’è sicuramente l’intimo, quindi: slip, calze, calzini, leggins e canottiere. Non fanno eccezione ovviamente i costumi da bagno che devono essere lavati ogni volta che torniamo dal mare o dalla piscina con un po di detersivo per scongiurare la proliferazione di germi, batteri e funghi.Sembrerà strano, ma un altro capo da dover lavare sempre, sono i capi bianchi, anche se indossati una volta sola. Lo smog e lo sfregamento con i materiali con cui veniamo a contatto possono ingiallirli e ingrigirli in poco tempo. Anche l’abbigliamento della palestra deve essere lavato dopo ogni utilizzo. Tra la biancheria che non necessita di essere lavata dopo ogni utilizzo c’è sicuramente il reggiseno, che andrebbe lavato ogni 3 – 4 volte che lo indossiamo.

Dopo 5/6 utilizzi: Ci sono i jeans per poterne mantenere la forma e l’elasticità, meglio se lavati in acqua fredda. Un modo alternativo è quelli di lasciarli una notte in freezer per abbattere la carica batterica. Discorso analogo per pantaloncini, gonne. Vi consigliamo di lavarli in acqua fredda e al rovescio, in modo da non rovinarli.

Dopo 2/3 utilizzi: Felpe e maglioni in base ai tessuti. In genere però a meno che non ci siano macchie o si abbia sudato questi capi possono essere utilizzati più volte prima di essere lavati, assolutamente in acqua fredda, con un programma delicato in lavatrice e i prodotti adeguati. Meglio se la centrifuga è minima.

Dopo 4/5 utilizzi: Pigiama per evitare problemi alla pelle sarebbe meglio lavarlo spesso e con i detersivi giusti, visto che è un capo che resta a contatto con la pelle nuda per moltissime ore. In estate, proprio per questo motivo, quando tendiamo a sudare, pigiami e top non puliti possono favorire infezioni della pelle o acne. Inoltre, durante la notte, i microorganismi si muovono sui tessuti arrivando anche in posti intimi, causando, ad esempio, cistite e altri infezioni varie: per questo i pantaloncini andrebbero lavati ancora più spesso.

Abbigliamento, consigli utili per il lavaggio: ogni quanto vanno lavati e come
Abbigliamento, consigli utili per il lavaggio: ogni quanto vanno lavati e come

1/2 volte a stagione: Giacche e cappotti che siano in pelle, velluto o montone potete lavarli anche una sola volta a stagione, meglio se a secco, in lavanderia. I piumini e i cappotti in lana, si possono lavare anche un paio di volte l’anno seguendo sempre le istruzioni che trovate sovrapposte sull’etichetta. Sono capi che non vanno direttamente a contatto con la pelle, quindi si può procedere anche così.