Alex Zanardi, parla la dottoressa: cosa accadrà dopo il risveglio

Alex Zanardi, parla la dottoressa Melania Rizzoli, che lo ha tenuto in cura dopo il primo incidente: ecco cosa accadrà al campione paralimpico dopo il risveglio. 

Alex Zanardi parla dottoressa
Alex Zanardi, parla la dottoressa che lo ha avuto in cura dopo il primo incidente: ecco le dichiarazioni del medico in merito al risveglio dell’atleta

Lo scorso 19 giugno il campione paralimpico Alex Zanardi è stato vittima di un terribile incidente mentre correva sulla sua Handbike per la competizione Obiettivo Tricolore. Zanardi è finito nella corsia opposta dopo una curva ed è stato travolto da un camion che stava transitando. Soccorso immediatamente, è stato trasportato all’ospedale Le Scotte di Siena, dove è stato sottoposto ad alcuni delicatissimi interventi chirurgici. Dopo le dimissioni e il trasferimento presso Villa Beretta lo scorso 21 luglio, l’atleta è tornato in ospedale perché le sue condizioni erano ‘instabili‘. Ora Zanardi si trova al San Raffaele di Milano nel reparto di Terapia Intensiva Neurologica, in stato di coma farmacologico. Le sue condizioni, seppur stabili, rimangono gravi. Il settimanale ‘Nuovo’ ha intervistato la dottoressa Melania Rizzoli, che prese in cura Alex all’epoca del suo primo incidente, quello in cui perse le gambe. Il medico ha parlato della situazione del campione, spiegando cosa potrebbe accadere al momento del suo risveglio.

Alex Zanardi, parla la dottoressa Melania Rizzoli: ecco cosa potrebbe accadere all’atleta dopo il risveglio

Intervistata dal settimanale ‘Nuovo’, la dottoressa Melania Rizzoli, che prese in cura Alex Zanardi all’epoca del suo primo incidente, ha parlato delle condizioni dell’atleta, spiegando quello che potrebbe accadergli al momento del risveglio dal coma. Il medico ha dichiarato che tutto dipende dall’entità del danno cerebrale di Zanardi. Se questo dovesse essere irreversibile, non ci sarà molto da fare, mentre se non fosse molto esteso, si potrebbe anche sperare in un recupero totale, che però avverrà in maniera molto lenta: “Dovrà imparare di nuovo ad alimentarsi e ad espletare le funzioni fisiologiche”, ha detto la dottoressa, aggiungendo poi che Alex non ricorderà nulla dell’incidente, né del lungo ricovero. “Durante il coma farmacologico il paziente non sogna. I farmaci provocano uno stato d’incoscienza, in modo da evitare la sofferenza fisica e psicologica”, ha spiegato la dottoressa Rizzoli.

Alex Zanardi dottoressa
Alex Zanardi, le parole della dottoressa Melania Rizzoli: dopo il risveglio il campione non ricorderà nulla di quello che è successo

Intanto il mondo dello sport e non solo, continua a pregare per la vita di Zanardi, che in questi due mesi è stato circondato dall’affetto  e dalla vicinanza della sua famiglia e dei suoi tantissimi fan, per i quali il campione è un vero e proprio punto di riferimento.