Masterchef, Valerio Braschi e la sua compagna Priscilla: “Ora vogliamo dei figli”

La redazione Sologossip ha contattato in esclusiva Valerio Braschi, ex vincitore di Masterchef 6, e la sua ragazza Priscilla per un’intervista imperdibile. 

Valerio Braschi e Priscilla
Valerio Braschi e la sua fidanzata Priscilla si raccontano alla redazione Sologossip. Fonte Foto: Instagram

Sono trascorsi pochissimi anni da quando, soltanto diciottenne, Valerio Braschi trionfava all’edizione di Masterchef del 2017. Da quel momento, sono cambiate tantissime cose nella sua vita. Non soltanto, pochissimo tempo fa, ha aperto un prezioso ristorante a Roma, ma ha anche trovato l’amore. Si, quell’amore con la ‘A’ maiuscola. E che, diciamoci la verità, si incontra una sola volta nella vita. Lei si chiama Priscilla Cattaneo. Ed, oltre ad essere anche lei giovanissima, è una vera e propria stella della musica. Da pochissimi giorni, infatti, è uscito il suo singolo ‘Rosa Nera’. E, date le numerose visualizzazioni Youtube, ha tutte le carte in regola per dimostrarsi un vero e proprio successo. È proprio con la simpaticissima coppia che la redazione di Sologossip ha avuto l’opportunità di contattarli per i nostri affezionati lettori. I due giovani ragazzi si sono raccontati senza troppi peli sulla lingua. Lasciandosi andare, tra l’altro, a dei simpatici racconti sulla loro storia d’amore, ma anche sul lavoro ed, ovviamente, sui loro progetti futuri. Diamoci un’occhiata molto più da vicino.

Valerio Braschi: ‘Carlo Cracco è il numero uno’, la fidanzata Priscilla: ‘Il mio singolo è simbolo di unicità’

  1. Partiamo subito con la vostra infanzia: che bimbi eravate?
    Valerio:
    ‘Irrequieto, curioso e attivo’;
    Priscilla: ‘Molto ribelle, diligente e ingenua’;
  2. C’è qualcuno nella vostra famiglia che vi ha ‘favorito’ nella vostra passione?
    Valerio:
    ‘Le nostre famiglie ci hanno dato la possibilità di fare quello che vogliamo. Alla fine, devi lasciare liberi i propri figli di seguire le proprie passioni. Perché non c’è lavoro migliore che fare la propria passione. Entrambi, sin da piccoli, abbiamo voluto fare questo nella nostra vita. E la cosa più giusta è stata quella di non ostacolarci, di non darci degli obblighi a fare altro’;
  3. Valerio, cos’è per te la cucina? ‘Per me, è uno stile di vita. Non ci rinuncerei mai’.
  4. Priscilla, invece, per te il canto? ‘Ciò che facciamo è ciò che siamo. Se fai ciò che ami, non lavori mai’;
  5. Valerio, come descriveresti la tua esperienza a Masterchef? ‘Ho conosciuto tante persone nuove. Sono cresciuto molto fretta in grazie al programma. Perché non ero mai stato a vivere da solo a Milano in un giorno all’altro. Quindi, è stata un’esperienza formativa a livello caratteriale. Ovviamente, anche a livello pratico: ho avuto la possibilità di confrontarmi, di utilizzare prodotti, di scoprire nuove tecniche che non conoscevo affatto’;
  6. Se ti chiedessi di descrivermi con un aggettivo i quattro giudici? ‘Carlo Cracco, per me, è il migliore di tutti. È il numero uno. È il maestro. E sono rimasti anche in contatto. Antonino Cannavacciuolo è molto semplice, ma molto tecnico. È una persona che ti mette tranquillità. Bruno Barbieri è molto puntiglioso. Joe Bastianich è l’imprenditore del gruppo. Lui pensa più in là del piatto. Pensa al business dietro ad un piatto’;
  7. Com’è cambiata la tua vita dopo la tua vittoria? Sappiamo che hai aperto un ristorante a Roma. ‘Ho cominciato a girare molto per eventi, per lavori nell’ambito del food . Diciamo che quando sei esposto molto dal punto di vista mediatico, non puoi fare tante cose che faresti normalmente. Un conto è il lavoro, un altro è la vita normale. In più, devi stare anche molto più attento alle persone che ti avvicinano. Non sai se ti stanno vicino per amicizia o per convenienza. Infatti, io dico di avere soltanto quattro amici seri e persona di fiducia (come il mio pasticciere e il mio sous chef), ma poi il resto conoscenti’;
  8. Priscilla, da poco è uscito il tuo singolo ‘Rosa Nera’: cosa rappresenta per te? ‘La canzone l’ho scritta ispirandomi ad un libro che stavo leggendo. E rappresenta un po’ la mia vita. A volte, ti senti dire ‘a causa della tua diversità caratteriale, dei modi di fare, dei modi di essere ed anche diversità fisica, sei diversa da tutti gli altri. Non per forza, però, questa è una cosa negativa. Per me, quindi, ‘Rosa Nera’ è simbolo di unicità. A volte, la tua diversità può essere un punto di forza’;
  9. Seppure uscito da pochissimo, la canzone ha ottenuto un successo immediato: riusciremo mai a vederti in un talent? ‘A me piacerebbe molto. Ho già provato dei casting negli anni passati. In realtà, sono stata anche presa, ma per ‘cause terze’ non sono potuta andare. In questi ultimi due anni, sono stata presa due volte allo stesso programma, ma non ho potuto partecipare. Però, ho alcune cose in programma che potrebbero saltare fuori. Ci sono progetti cantautorali a livello cinematografico, quindi spero che vada tutto bene’;
  10. Oltre il canto, hai un’altra passione? ‘Io ho studiato danza da bambina. Poi mi sono appassionata l’economia. Scrivo testi, anche se avevo intenzione di scrivere un libro, ma è ‘tanta roba’. Con la cucina, invece, mi sono arresa’;
  11. Parliamo un po’ di voi come coppia: come vi siete conosciuti?
    Priscilla:
    ‘Io verso Ottobre/Novembre ho visto che ha messo una storia che apriva il suo ristorante a Roma. Io gli ho scritto che ero molto orgoglioso che un ventiduenne fosse già a questo traguardo. E gli ho fatto i miei complimenti. Lui mi ha risposto cinque minuti dopo. Da lì è partita una chiacchierata. E poi ci siamo visti una settimana dopo’;
  12. Se Priscilla dovesse descrivere con un aggettivo Valerio e viceversa, quale parola userebbe? 
    Priscilla:
    ‘L’amore della mia vita. La prima volta che l’ho visto, era il primo Giovedì di Novembre, ho detto ‘lui è l’amore della mia vita. Non mi sono mai innamorata nella mia vita, ma con lui mi è partita la ‘capa’;
    Valerio: se dicessi anche io l’amore della mia vita, sarebbe troppo scontato. Lei è unica. Perché non mi è mai capitato di incontrare una donna come lei. Sin dal primo messaggio che le ho mandato, mi sono affezionato. E appena l’ho vista la prima sera, non l’avrei mai più lasciata andare. Quando ci siamo visti la seconda volta, infatti, le ho detto quello che provavo con lei, che volevo stare con lei e che l’amavo. Lei, però, non mi ha detto subito si. Mi ha detto ‘se la settimana prossima verrò al tuo ristorante a cena, ti dirò se voglio stare con te oppure no’;
  13. Cosa augurate all’altro?
    Priscilla: 
    ‘Io gli auguro di prendere la ‘Stella Michelin’ che per lui è una cosa tanto importante. E di prenderla molto presto perché se la merita. E gli auguro, ovviamente, di essere felice con me’;
    Valerio: ‘Le auguro, anche se lo so che lo farà, di cantare all’Arena di Verona. E, soprattutto, di essere felici insieme’;
  14. C’è un matrimonio come progetto e, magari, anche dei figli? ‘Assolutamente si!’
Valerio Braschi e Priscilla
Fonte Foto: Instagram
Valerio Braschi e Priscilla
Fonte Foto: Instagram

Seguici anche sul nostro canale Instagram –> clicca qui