Tiffany Barker di Vite al Limite oggi è irriconoscibile: le foto sui social lasciano sconvolti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:00

Come sta oggi Tiffany Barker di Vite al Limite? La protagonista del reality è irriconoscibile.

tiffany-barker-oggi-vite-limite

I protagonisti di Vite al Limite sono generalmente pazienti obesi, con un peso che si aggira attorno ai 300 chili. Ad un certo punto della loro vita, come è successo a Tiffany, si rendono conto che vogliono cambiare e rimettersi in carreggiata. Così chiedono aiuto al Dottor Nowzaradan e alla sua clinica a Houston. Solo grazie a lui potranno perdere peso ed essere successivamente sottoposti ad un intervento di chirurgia bariatrica. Tiffany Barker, 28 anni, è arrivata nel programma che pesava 305 chili, ma il suo viaggio l’ha portata ad un cambiamento radicale. 

La storia di Tiffany e come è diventata

A 29 anni Tiffany era praticamente isolata dal mondo per via del suo peso che non la faceva più muovere di casa. Il cibo era così sia l’unica cosa che la rendeva felice, sia l’unico amico a disposizione e così è finita in un circolo vizioso per cui mangiare era l’unica cosa che le alleviava un po’ lo stress e l’ansia. Il motivo per cui aveva iniziato a mangiare era legato ad un trauma infantile per colpa di sua mamma. La donna lavorava a tempo pieno e quindi Tiffany a soli nove anni si doveva occupare di tutta la famiglia e delle faccende domestiche.

Con gli anni si è appassionata al mondo della cucina e aveva trovato lavoro proprio nel mondo della ristorazione. Purtroppo, quando il suo peso era diventato eccessivo, non poteva nemmeno più lavorare. A quel punto ha deciso di iscriversi al programma del Dottor Nowzaradan. Si è impegnata nel seguire la dieta ed è riuscita a farsi approvare per l’intervento di riduzione dello stomaco. 

Come sta oggi Tiffany e come è diventata?

Oggi Tiffany di Vite al Limite è un’altra persona. Sui social tiene costantemente aggiornati i fan sul suo viaggio di perdita di peso ed è totalmente cambiata. Mangia in modo sano, cucina di nuovo e lavora ancora una volta nel mondo della ristorazione, ma in modo nuovo e molto più salutare.