Ferragosto 2020, cosa si può fare e cosa è vietato con le restrizioni per il Covid 19

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:35

Ferragosto 2020, cosa si può fare e cosa è vietato con le restrizioni per il Covid 19: ecco tutti i dettagli dopo gli ultimi focolai scoppiati in Italia. 

Ferragosto 2020 restrizioni
Ferragosto 2020, ecco tutte le restrizioni dovute al Covid-19: cosa si può fare e cosa è vietato dopo gli ultimi focolai in Italia (Fonte foto: Getty Images)

Il Ferragosto 2020 arriva in una situazione che non è certo quella che tutti avrebbero sperato. L’emergenza Coronavirus, che dopo mesi di lockdown e restrizioni sembrava essere rientrata quasi del tutto, sta di nuovo prendendo piede in Italia, con nuovi focolai che continuano a scoppiare da Nord a Sud. La diffusione del virus sta raggiungendo di nuovo numeri importanti, in particolare in alcune zone. Alcuni contagi sono arrivati dopo il rientro dalle vacanze, in particolare da Grecia e Croazia, ma anche da altre zone d’Europa. Ecco perché, in alcune regioni, stanno scattando nuove restrizioni. Tampone obbligatorio e 14 giorni di quarantena in Campania per chi viene dall’estero, dopo che alcuni giovani provenienti da Malta sono risultati positivi. Problemi anche in altre Regioni, come il Piemonte e il Veneto. Insomma, la situazione è ancora molto delicata e potrebbe peggiorare in maniera significativa dopo i festeggiamenti di Ferragosto. In questi giorni, infatti, in tanti sono soliti riunirsi per fare feste e falò in spiaggia, o uscire per andare in discoteca. Il rischio di assembramenti, e dunque di nuovi contagi, non è certo da sottovalutare. Lo sanno bene le autorità competenti, che hanno deciso di intervenire con nuove restrizioni in vista del Ferragosto: ecco tutti i dettagli.

Ferragosto 2020, cosa si può fare e cosa è vietato: ecco le restrizioni dovute ai nuovi focolai di Covid-19

Il Ferragosto 2020 arriva con nuove restrizioni anti-Covid. La situazione in Italia non è quella che tutti avrebbero sperato e la curva dei contagi ha ricominciato a salire, portando alcune Regioni, 9 per la precisione, a un livello Rt superiore all’1. Notizie che di certo preoccupano, e che portano le autorità competenti a intervenire per evitare che la situazione possa precipitare. Ecco, dunque, che molti Governatori regionali hanno deciso di imporre restrizioni per il Ferragosto 2020. In particolare nelle località balneari e turistiche, sono tante le nuove ordinanze che cercano di limitare al massimo gli assembramenti per il Ferragosto. Le situazioni di maggiore pericolo sono certamente i falò in spiaggia, o i raggruppamenti per guardare tutti insieme i fuochi d’artificio, o fare il bagno a mezzanotte. Altre situazioni di rischio sono certamente quelle nei locali e nelle discoteche, dove spesso ci si riunisce a Ferragosto per trascorrere qualche ora in allegria. Ecco che, in molti comuni da Nord a Sud, i locali sono stati chiusi, o comunque, si è deciso di poter stare solo all’aperto, ma sempre con l’utilizzo delle mascherine, almeno quando non si riesce a mantenere la giusta distanza. Alcuni comuni hanno bandito le manifestazioni in vista per il Ferragosto, come fuochi d’artificio e spettacoli di piazza, proprio per limitare al massimo ogni pericolo.

Ferragosto 2020 restrizioni
Ferragosto 2020, le restrizioni anti-Covid: cosa si può fare e cosa è vietato dopo gli ultimi focolai in Italia (Fonte foto: Getty Images)

Le restrizioni riguardano in particolare alcune Regioni, come Emilia Romagna, Campania, Calabria, Lazio, ma non solo, dove diversi comuni hanno deciso di attuare una serie di limitazioni più o meno restrittive per cercare di evitare che la situazione Covid possa degenerare .