Alfonso Signorini, la drammatica perdita della mamma: parole da brividi del conduttore

Alfonso Signorini e il lutto che lo ha segnato: in un’intervista molto toccante a Verissimo, il conduttore ha raccontato gli ultimi momenti con la sua mamma.

Alfonso Signorini
Alfonso Signorini, il racconto straziante del suo dolore (Instagram)

In un’intervista di qualche mese fa, ospite della trasmissione condotta da Silvia Toffanin, il giornalista e conduttore Alfonso Signorini si è aperto col pubblico raccontando qualcosa di molto intimo e personale circa la sua vita privata e uno dei suoi affetti più importanti, la sua mamma. Signorini ha rivelato che l’insegnamento da lei ricevuto e che ha segnato la sua vita riguarda l’importanza della curiosità. A differenza di quanto accaduto con il padre, a cui non è mai riuscito a dichiarare il suo affetto apertamente, con sua madre il conduttore del Gf Vip 4 ha cercato di essere diverso, dimostrandole senza riserve quanto l’amasse. Il momento che il direttore di Chi ricorda con molta tenerezza è quando ha lavato la mamma per l’ultima volta: in quel momento i ruoli si erano scambiati, lui era la mamma che doveva badare a sua figlia.

Alfonso Signorini, il drammatico racconto di quando la mamma se ne è andata

La donna, morta da alcuni anni, venne a mancare proprio nel periodo più buio nella vita del giornalista, il quale aveva infatti scoperto di essere affetto da leucemia mieloide acuta. Nonostante le enormi difficoltà che di trovava ad affrontare in quel momento, Alfonso scelse di non dirle nulla per non darle un dolore. Signorini ha poi raccontato un altro dettaglio molto particolare che dimostra quanto l’amore profondo per una persona possa renderci sensibili più del normale: il giorno in cui la mamma se ne andò, lui si trovava in ufficio in riunione, dopo essere passato a farle visita intorno a mezzogiorno; tornato in ufficio, sentì l’inspiegabile necessità di tornare da lei a salutarla, avvertendo dentro di sé la consapevolezza che quella sarebbe stata l’ultima volta.

Alfonso ricorda che è stata proprio sua madre ad insegnargli il senso del lavoro e della fatica e confessa di sentirla ancora accanto.

L.C.