Paola Perego, paura per il figlio Riccardo: “Si sta battendo per un tampone”

Paola Perego, paura per il figlio Riccardo Carnevale: “Si sta battendo per un tampone”, cos’è accaduto e come sta adesso il ragazzo

Paola Perego, paura per il figlio Riccardo: "Si sta battendo per un tampone"
Paola Perego, paura per il figlio Riccardo: “Si sta battendo per un tampone” (instagram)

Paola Perego è ombra di dubbio una delle conduttrici più amate e apprezzate del panorama televisivo Italiano. Sono ormai molti anni che fa compagnia agli italiani… E’ una conduttrice professionale e molto seguita, sia in televisione che sui social. Nel corso degli anni è riuscita a raccogliere un seguito di tutto rispetto. Sono moltissimi i colleghi che la stimano e la apprezzano, sia come persona che come professionista. Tra questi colleghi c’è sicuramente l’amico di sempre, Paolo Bonolis, con cui condivide una bellissima amicizia. La conduttrice per moltissimi anni ha condiviso una grandissima amicizia anche con ‘Zia’ Mara Venier, le due facevano praticamente tutto insieme, poi però qualcosa nel loro rapporto ha smesso di funzionare e le due hanno preso strade diverse. Da allora è passato molto tempo e la Perego oltre ad essere molto impegnata con il lavoro, continua a svolgere la mansione più bella del mondo, quella della madre.

Paola Perego, paura per il figlio Riccardo: “Si sta battendo per un tampone”

Paola Perego sono ormai diversi anni che è sposata con Lucio Presta, ma in molti sicuramente ricorderanno che prima di lui la donna è stata sposata per sette anni con Andrea Carnevale, con cui ha avuto due figli, Riccardo e Giulia. Ed è proprio a Riccardo che adesso sono dedicate tutte le preoccupazioni di mamma Paola. La donna infatti è molto preoccupata per il ragazzo che fa il dj ed è attualmente coinvolto in una questione legata al Covid. Il ragazzo è infatti stato a contatto con un collega poi risultato positivo al Coronavirus.

View this post on Instagram

❤️ @luciopresta

A post shared by Paola Perego (@paolaperego17) on

Paola ha raccontato al ‘Messaggero’: “Ha rinunciato a Ibiza, è stato in vacanza in montagna proprio per non correre pericoli… Il suo amico appena ha capito di stare male ha chiamato tutti. Riccardo da solo ha applicato il protocollo e si sta battendo per un tampone! Questi ragazzi sono giovani ma responsabili… Non sappiamo come sta. Nel senso che non ha sintomi, ma nonostante sia stato a contatto con i ragazzi positivi e nonostante abbia chiamato subito il medico di base che gli ha prescritto il tampone, non è riuscito a farlo. Ieri, stanco di aspettare di essere chiamato dall’ospedale, alle 14 si è messo in fila al drive-in. Quando alle 20 è arrivato il suo turno, lo hanno rispedito a casa perché dovevano chiudere. Questo è assurdo“. Insomma una situazione piuttosto scomoda, in cui anche Lucio Presta ha voluto dire la sua. Nel frattempo aspettiamo notizie su quanto potrebbe accadere in giornata o nelle prossime ore. Sperando ovviamente che tutto possa andare per il meglio.