Natalia Titova a Ballando con le stelle: spunta il motivo dell’addio

Perchè Natalia Titova disse addio a Ballando con le stelle? Spunta la verità della maestra di ballo, la notizia è del settimanale Nuovo. 

titova ballando con le stelle
Perchè Natalia Titova ha detto addio a Ballando con le stelle nel 2014? Spunta il vero motivo

Ballando con le stelle è stato il programma che le ha permesso di spiccare il volo: Natalia Titova nel 2005 è entrata a far parte dello show musicale in qualità di maestra di ballo. Ha lasciato il programma nel 2014: perchè? La ballerina ed insegnante è stata protagonista delle passate edizioni del programma che le ha regalato anche l’amore. Dal 2006 Natalia è legata sentimentalmente al nuotatore Massimiliano Rosolino, conosciuto durante la terza edizione di Ballando con le stelle: oggi sono genitori di Sofia Nicole e Vittoria Sidney. La nuova edizione dello show musicale sta per tornare e la Titova ed il settimanale Nuovo svela perchè la ballerina ed insegnante decise di abbandonare la trasmissione condotta da Milly Carlucci.

Natalia Titova a Ballando con le stelle: spunta il motivo dell’addio

Perchè Natalia Titova ha lasciato Ballando con le stelle nel 2014? Dopo 9 lunghi anni la maestra di ballo dello show di Rai Uno lasciò il programma. Il settimanale Nuovo fa sapere che la ballerina ha detto addio allo show musicale per un motivo ben preciso: la Titova si era accorta di aver già dato tutto al programma di Rai Uno. Non avrebbe fatto di meglio se avesse continuato, si legge sul settimanale. E così, anche quest’anno, non la rivedremo nello show musicale condotto da Milly Carlucci che riprenderà il 12 settembre, naturalmente su Rai Uno.

Tvblog diversi giorni fa ha confermato sia la giuria che il cast di concorrenti. Elisa Isoardi, Paolo Conticini, Daniele Scardina, Costantino della Gherardesca, Barbara Bouchet, Tullio Solenghi, Ninetto Davoli, Gilles Rocca, Antonio Catalani, Rosalinda Celentano, Vittoria Schisano e Lina Sastri scenderanno sulla prossima pista di Ballando con le stelle.