Vitiligine: sintomi e cause della malattia che ha colpito Kasia Smutniak

Kasia Smutniak e la vitiligine: cos’è la malattia di cui soffre l’attrice, quali sono i sintomi e le cure. 

vitiligine
Cos’è la vitiligine, la malattia che ha colpito Kasia Smutniak? Ecco i sintomi e le cure

Sono tantissimi i VIP che hanno fatto della vitiligine il loro punto di forza: molti la nascondono, altri invece hanno lanciato anche messaggi per incoraggiare coloro che invece soffrono per le macchie sulla pelle. Kasia Smutniak circa un anno fa ha mostrato sui social a tutti la sua ‘imperfezione’ su braccia e mani scrivendo: “Bisogna amare i propri difetti. Per gli ultimi sei anni ho imparato ad accettare ed amarmi per quello che sono. E’ stato un percorso, mica subito. E solo oggi mi sento di condividere questo pensiero con voi. Qualche tempo fa ho letto una frase che mi è rimasta impressa: ‘Fatti amare per i tuoi difetti che i pregi li sanno amare tutti’ ed ho deciso di farla mia”. La famosa attrice non è l’unica a soffrire di vitiligine: anche Luca Onestini, Alex Migliorini, Winnie Harlow hanno macchie sul corpo. La modella proprio grazie al suo ‘difetto’ è diventata famosa. Ma sapete cos’è la vitiligine? Ecco tutte le informazioni di cui avete bisogno.

Vitiligine: sintomi e cause della malattia che ha colpito Kasia Smutniak

Cos’è la vitiligine? La malattia che si manifesta con comparsa sulla cute di macchie chiare è una condizione cronica della pelle, non congenita. Si tratta di una malattia autoimmune: colpisce i melanociti, ovvero le cellule che producono il pigmento da cui dipende il naturale colorito della pelle. Il sintomo principale della vitiligine è la comparsa di macchie, in alcuni pazienti però può essere presente prurito, sintomo di un peggioramento della patologia. Le cause alla base della vitiligine non sono ancora state trovate ma esistono dei trattamenti per migliorare le macchie. Il trattamento di prima linea, si legge sul portale My personal trainer, è costituito da corticosteroidi topici e possono essere usati anche inibitori topici della calcineurina, utili per trattare zone come il viso o l’inguine. Le macchie piccole possono essere mascherate anche con il trucco, laser o fototerapia.