“Conduttrice arrogante e prepotente”: programma cancellato

La conduttrice accusata di essere arrogante e prepotente, famoso programma cancellato dai palinsesti televisivi: ecco di quale si tratta

conduttrice programma cancellato
Programma cancellato: conduttrice accusata di essere arrogante e prepotente (Fonte: Google)

È bufera negli Stati Uniti, dove una conduttrice di un famoso programma televisivo è stata accusata di essere arrogante e prepotente. La rete ha deciso così di sospendere il programma. Di seguito vi diciamo di chi si tratta e cos’è successo nelle ultime ore.

Conduttrice accusata di essere arrogante e prepotente: programma cancellato

L’Ellen DeGeneres Show, famoso programma televisivo in onda negli Stati Uniti, è stato cancellato dai palinsesti televisivi. La bufera è scoppiata attorno alla sua conduttrice, accusata di essere arrogante e prepotente. Pochi giorni fa, inoltre, alcuni ex dipendenti avevano descritto l’ambiente lavorativo che ruota attorno al programma come “tossico e razzista”. Le dichiarazioni avevano fatto scattare subito l’indagine interna, che sta appurando le indiscrezioni pubblicate da Buzzfeed. La rete che trasmette lo show, The Nine Network, ha deciso di interrompere la messa in onda delle repliche del programma, sostituite su Nine con gli episodi di Desperate Housewives. Il prossimo mese, però, è prevista una nuova stagione dello show, 61 volte vincitore del Daytime Emmy. Dopo le polemiche scoppiate attorno al suo programma, la conduttrice pare abbia convocato il personale in chat via Zoom e pare si sia scusata personalmente. La conduttrice, al momento, si è giustificata così: “Sono una persona introversa a cui piace avere il proprio spazio, il che potrebbe farvi credere che io non sia gentile e aperta. Sono multiforme e cerco di essere la persona migliore che posso e cerco sempre di imparare dai miei errori”. La conduttrice ha raggiunto il picco più alto del suo successo nel 2014, quando ha condotto la serata degli Oscar e in quell’occasione il selfie scattato sul palco è divenuto il più retweettato sui social.

Tre produttori dello show, inoltre, sono stati licenziati: si tratta di Ed Glavin, Kevin Leman e Jonathan Norman, letteralmente liquidati dalla Warner Bros.