Coppia gay si bacia in spiaggia: vergognosa reazione degli altri bagnanti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:41

Coppia gay si bacia in spiaggia: vergognosa reazione degli altri bagnanti; è accaduto in Sardegna.

coppya gay si bacia
Coppia gay si bacia in spiaggia: vergognosa reazione degli altri bagnanti; è accaduto a Cagliari qualche giorno fa ( Fonte Google /Pixabay)

Un episodio davvero spiacevole, quello avvenuto nei giorni scorsi sulla spiaggia del Poetto, a Cagliari. Due ragazzi sono stati ricoperti da insulti e minacce, “colpevoli” di essersi baciati in pubblico: la coppia gay è stata letteralmente aggredita dai bagnanti. A spiegare cosa è accaduto sono stati proprio i due ragazzi, originari di Bolzano, in Sardegna per una vacanza. A L’Unione Sarda hanno dichiarato di aver presentato denuncia: “Queste cose non devono accadere”.

  • Seguici anche sul nostro profilo ufficiale di Instagram —-> CLICCA QUI

Coppia gay si bacia in spiaggia: insulti e minacce da parte di altri bagnanti

“Ci vorrebbe Mussolini per farvi sparire”, “Come vi permettete di fare queste cose davanti a un bambino?”: queste sono solo alcune delle vergognose frasi che, nei giorni scorsi, alcuni bagnanti hanno indirizzato ad una coppia gay. Il motivo? I due ragazzi si sono semplicemente baciati. “Ho baciato a stampo il mio compagno e l’ho portato in braccio in acqua, come fanno tutte le coppie, non c’è stato niente di ‘oltre‘”, racconta una delle due vittime degli insulti sulla spiaggia sarda. Shahzeb Altaf, infermiere di 25 anni, era in vacanza col compagno Alessandro quando è stato aggredito verbalmente da vari bagnanti: “Un giovane mi ha detto fr*** di mer***”. La situazione si è fatta accesa, a tal punto che è stato necessario l’intervento della polizia.

(Fonte Pixabay)

Ma, nonostante lo spiacevole episodio, la coppia non ha assolutamente cambiato l’idea positiva che aveva sulla Sardegna: “Ci torneremo anche in futuro, è un caso isolato e tanti si sono schierati dalla nostra parte, anche i gestori del baretto. Ringraziamo tutti, questo ci ha emozionato.”