Gerry Scotti, il passato umilissimo: cosa faceva per ‘campare’ prima del successo

Gerry Scotti ha alle spalle un passato molto umile: ecco cosa faceva il conduttore di Caduta Libera prima di arrivare al successo

gerry scotti passato cosa faceva
Gerry Scotti, passato molto umile: cosa faceva prima di arrivare al successo (Fonte: Instagram)

Virginio Scotti, oggi conosciuto come Gerry Scotti e soprannominato Zio Gerry o Dottor Scotti, è uno dei conduttori di maggior successo della televisione italiana e in particolare della rete del Biscione. L’uomo, originario di Miradolo Terme, in provincia di Pavia, ha legato la sua immagine alla rete fondata da Pier Silvio Berlusconi. Egli ha all’attivo oltre 700 prime serate e più di 8000 puntate di programmi in day time sulle reti Mediaset, sia come conduttore che come giudice. È stato protagonista di moltissimi programmi di successo, su tutti il quiz show “Chi vuol essere milionario“. Negli ultimi anni, il conduttore lombardo ha portato al successo anche Caduta libera e altri programmi come The WallConto alla rovescia. Gerry, inoltre, figura tra i conduttori di Striscia la notizia, anche se quest’anno non sarà dietro al bancone insieme a Michelle Hunziker, tra i giudici di Tu si que vales, programma di Maria De Filippi in onda su Canale 5.

Gerry Scotti, passato umilissimo: cosa faceva prima del successo

Oggi Zio Gerry è uno dei conduttori televisivi più famosi in Italia e si stima, secondo cifre che circolano sul web, che il suo stipendio dovrebbe aggirarsi attorno ai dieci milioni di euro. Il conduttore, però, ha alle spalle un passato veramente umile. Nel corso di un intervento a Radio Deejay, dove conduce il suo amico e collega Rudy Zerbi, Scotti ha raccontato di aver svolto piccoli lavoretti da giovane per racimolare un po’ di soldi. Il conduttore, ai microfoni di Radio Deejay, ha raccontato: “Era buona abitudine nostra negli anni ’70, quando si finiva la scuola, andare a fare qualche lavoretto per pagarsi le vacanze, gli studi o le iscrizioni alle università. Ho stampato guarnizioni in cartone, nel ’72, e le 400 mila lire guadagnate le usai per andare in vacanza a Lignano Sabbiadoro. L’anno dopo ho consegnato libri di testo”. Scotti poi racconta quale è stata l’esperienza più bella: “Ero già maggiorenne, mi hanno messo all’insaccamento di mangimi per vitelli, ma io ci mettevo il quadruplo della vitamina”. Il conduttore ricorda quei momenti con nostalgia, ma anche con un pizzico di ironia, che non gli manca mai.

View this post on Instagram

Domani sera, Canale 5, vi aspetto…..

A post shared by Gerry Scotti (@gerryscotti) on

Oggi Scotti è al timone di numerosi programmi di successo, tra i quali figura Caduta Libera. Il quiz show ogni anno cambia la vita ad alcuni protagonisti del programma, che riescono a vincere somme veramente importanti. Tra gli ultimi vincitori ricordiamo sicuramente Christian Fregoni e soprattutto Nicolò Scalfi.