“Ho perso 14 milioni tra alcol e donne”: l’ex campione della Juventus si confessa

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:25

Oggi lavora in un bar, ma in passato è stato un campione di serie A. Si è rovinato perdendo ben 14 milioni di dollari, sperperati in vizi vari.

campione Fabian O'Neill
Ex campione della Juve racconta il suo dramma: “Ho perso tutto in alcol, donne e gioco” (GettyImages)

Erano gli anni Novanta quando arrivò al Cagliari dall’Uruguay su segnalazione del talent scout Cellino: Fabian O’Neill non delude le aspettative in Sardegna e i suoi risultati lo portano ad essere acquistato dalla Juventus anche se, oscurato dalla presenza di Zidane e Del Piero, la favola bianconera per lui dura poco. Ma O’Neill avrebbe comunque potuto godersi il patrimonio accumulato durante la sua carriera calcistica: ben 14 milioni di dollari. E invece, abitudini di vita sbagliate, tra alcol, gioco d’azzardo e donne, gli hanno fatto perdere tutto nel giro di pochissimi anni, tanto da arrivare a dover lavorare in un bar di Montevideo per poter mantenere sé stesso e i suoi figli. L’ex giocatore ha confessato il suo drammatico percorso in un’intervista a ‘La Nueva Lata’, in cui ha raccontato cosa lo ha indotto a sperperare l’ingente somma di denaro che possedeva.

Fabian O’Neill, la parabola di un ex campione

O’Neill ha parlato di quando giocava nel Cagliari, dell’amicizia con Zidane e del fatto che il declino per lui cominciò proprio nella Juve, dove giocavano troppi fuoriclasse. Riguardo alla sua vita di oggi, ha confessato di avere comunque ancora dei problemi con l’alcol a cui non è riuscito a rinunciare. Per il gioco invece le cose sono un po’ migliorate perché non avrebbe neanche i soldi per poter scommettere. Nel bar della capitale uruguaiana dove lavora oggi, di proprietà della figlia di un amico, O’Neill racconta che la gente lo conosce e non si stupisce di vederlo lavorare lì. Ammette poi che all’epoca era un caso irrecuperabile e che non ci sarebbe stato uno psicologo in grado di aiutarlo.

campione Fabian O'Neill
Ex campione della Juventus, la confessione del suo dramma: “Ho perso tutto” (GettyImages)

Tuttavia l’ex campione trova nei figli una sorta di consolazione al suo dramma: “Non mi dà fastidio essere povero. Mi basta avere qualcosa perché i miei figli stiano bene e tenermi qualcosa per me, per poter mangiare”, ha dichiarato.

L.C.