Beirut, nuovo scoppio nel porto: le immagini sono surreali

Beirut, nuovo scoppio nel porto, a distanza di solo un mese dalla tragedia: le immagini sono surreali, i vigili del fuoco sono nuovamente all’opera 

Beirut, nuovo scoppio nel porto: le immagini sono surreali
Beirut, nuovo scoppio nel porto: le immagini sono surreali (pixabay)

Poco più di un mese fa, l’enorme tragedia che ha colpito Beirut e conta oltre 200 morti e un numero imprecisato di dispersi e feriti. Adesso la terra trema ancora sotto una nuova esplosione. Nessuno riesce ancora a dimenticare le terribili immagini di quel giorno che hanno sconvolto il mondo intero. Immagini terribili, quelle che abbiamo visto tramite tutti i telegiornali. Nessuno si sarebbe mai aspettato una cosa del genere, uno scoppio terribile, che ha raso al suolo l’intero porto e che ha fatto tremare la terra tutto intorno per kilometri. Come è stato riportato dai media locali, le esplosioni sono state due. Entrambe molto potenti. Si sono susseguite con un intervallo di tempo di 15 minuti circa e sono avvenute entrambe nella zona portuale. Le esplosioni sono state causate da tonnellate di rifiuti altamente infiammabili confiscati e depositati in alcuni magazzini del porto. Li in attesa di essere smaltiti da diversi anni.

Beirut, nuovo scoppio nel porto: le immagini sono surreali

Dopo l’incredibile incendio divampato un mese fa la città continua a piangere i morti e a contare i danni delle esplosioni. A un mese dalla tragedia non si finisce di piangere, poiché avviene un nuovo scoppio e un nuovo incendio, proprio nella zona del porto, li, dove un mese fa il primo scoppio ha ucciso oltre 200 persone. Nel frattempo apprendiamo attraverso alcuni video pubblicati anche da Fanpage che i vigili del fuoco sono all’opera per poter sedare il nuovo incendio che ha sprigionato una nube di fumo inimmaginabile.

Dal web si apprende che i testimoni hanno raccontato di non aver udito alcuna esplosione o boato. Sono ancora tutt’ora in corso le operazioni dei vigili del fuoco per portare la situazione sotto controllo. Purtroppo per ora non si conosce l’entità dell’incendio né cosa lo abbia originato. Quello che possiamo dirvi, è che La National News Agency statale ha detto che il rogo sarebbe avvenuto in un magazzino dove sono stati collocati degli pneumatici. Nel frattempo tutti gli organi competenti stanno lavorando incessantemente per sedare il’incendio e soprattutto per sgomberare le zone circostanti affinché non vi siano ulteriori danni a persone o cose. “Non ci sono feriti a parte alcuni soggetti con difficoltà respiratori”, ha affermato il presidente della Croce Rossa libanese, citato dal Daily Star.