Coronavirus, De Laurentiis positivo all’assemblea Lega: cosa succederà adesso in Serie A

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:33

Aurelio De Laurentiis positivo al Coronavirus ha partecipato all’assemblea Lega Serie A ieri, 9 settembre, mentre era in attesa del risultato del tampone: ecco cosa succede ora in Serie A. 

coronavirus de laurentiis
Il presidente De Laurentiis positivo al Covid-19 ha partecipato all’Assemblea Lega Serie A: cosa succederà ora

Aurelio De Laurentiis, il presidente della SSC Napoli e fondatore della Filmauro, è positivo al Coronavirus. La notizia è arrivata questa mattina: la società sportiva con una nota ufficiale ha informato tutti che ADL ha contratto il virus. La notizia sta destando preoccupazione tra i presidenti delle squadre di Serie A. Ieri, 9 settembre, De Laurentiis è stato a Milano ed ha partecipato all’assemblea Lega Serie A che si è riunita per dare il via alla creazione della media company con l’ingresso dei fondi di private equity nella società che verrà creata per la gestione di diritti tv e commerciali. Nello stesso giorno il Presidente del Napoli ha effettuato il tampone, come si legge nella nota ufficiale della SSC Napoli. Arriva una nuova indiscrezione dal portale de La Repubblica: il patron azzurro ha partecipato all’assemblea nonostante i sintomi riconducibili al virus.

Coronavirus, De Laurentiis positivo all’assemblea Lega: cosa succederà adesso in Serie A

La Repubblica oggi, 10 settembre, parla del caso di Aurelio de Laurentiis. Il presidente della SSC Napoli è risultato oggi positivo al Coronavirus dopo aver effettuato il tampone ieri, nello stesso giorno in cui ha partecipato all’assemblea Lega Serie A. Nella riunione che si è tenuta a Milano, all’Hotel Hilton, si è deciso di creare una società, partecipata da fondi d’investimento, per gestire i diritti tv del campionato: il patron azzurro, si legge su La Repubblica, non avrebbe indossato la mascherina in diversi momenti dell’incontro nonostante avesse da giorni sintomi ed era in attesa di risultati del tampone. Sul portale si legge che De Laurentiis avrebbe giustificato il suo malessere con un’indigestione da ostriche: solo alle 20 di ieri sera, 9 settembre, ha informato i suoi colleghi della sua positività. Ora tutti i presidenti ed i manager delle società dovranno sottostare al protocollo imposto a chiunque sia consapevole di esser stato a contatto con una persona positiva al virus: dovrà fare test e mettersi in un eventuale isolamento in caso di positività.

Squadra in isolamento?

Anche la squadra azzurra ora è in guardia. L’edizione online de La Gazzetta dello Sport fa sapere che in teoria, il problema non dovrebbe riguardare Gattuso e la squadra. Il tecnico, lo staff ed i giocatori sono stati sottoposti al tampone un paio di giorni fa e per tutti l’esito è stato negativo. La positività del presidente però, si legge, potrebbe spingere il club ad isolare la squadra che dovrà giocare un’amichevole contro il Pescara allo stadio San Paolo domani, venerdì 11 settembre, e domenica, 13 settembre, contro lo Sporting Lisbona a Lisbona. Non si sa ancora se le due partite saranno confermate o annullate per motivi precauzionali.